Continua la battaglia legale riguardante la chiusura del Presidio di pronto soccorso di Procida

La questione è articolata e, anche al fine di evitare facili speculazioni politiche, ritengo ancor più doveroso riassumere le vari fasi.
Il TAR Campania-Napoli con sentenza del 23.11.2016 ha accolto il ricorso del Comune dichiarando illegittimo il Piano Ospedaliero dell’ASL nella parte che eliminava il nostro Presidio di Pronto Soccorso h24.
Tuttavia L’ASL, con la delibera n. 35 del 19.01.2017, non ha tenuto conto della suddetta sentenza e aveva continuato la procedura di eliminazione del nostro P.S. Pertanto siamo stati costretti a un secondo ricorso al TAR per vederla annullare.


Successivamente il commissario alla sanità con decreto n. 8 del 10.02.2017 è ritornato sui suoi passi e finalmente ha incluso nell’atto aziendale dell’Asl proprio il Pronto Soccorso nel presidio ospedaliero di Procida. Nella presa d’atto dell’approvazione dell’atto aziendale (14-2-17)  il direttore generale ASL D’Amore ha disposizione con delibera immediatamente esecutiva ai suoi dirigenti di modificare l’atto aziendale.


Un atto che sostanzialmente mette un sigillo importante per mantenere il nostro Pronto Soccorso.

 

Aggiungo che il commissario Polimeni aveva annunciato appello contro la suddetta sentenza, ma ciò non è avvenuto. Per cui oggi, in sostanza, abbiamo una sentenza definitiva che ha dichiarato illegittimo il Piano ospedaliero nella parte in cui eliminava il nostro Pronto Soccorso h24.
Questo è un sigillo importante per tutto ciò che avverrà in futuro e che vorrà fare l’ASL.

La questione parrebbe superata stante il suddetto decreto commissariale del luglio scorso e la sentenza diventata definitiva, tuttavia abbiamo avanzato un terzo ricorso al TAR per eseguire quest’ultima.

 

All’udienza di oggi, il Collegio del TAR, cautelativamente, alla notizia di eventuali atti dell’ASL ancora in contrasto con la sentenza e con il suddetto decreto commissariale, ha rinviato all’udienza del 25 ottobre prossimo per acquisirli. Laddove siano considerati ad efficacia esterna, e ovviamente in contrasto con il mantenimento del nostro Presidio di Pronto soccorso h24, faremo ovviamente altro ricorso al TAR.

 

Il Presidente De Luca ci ha dato ampie rassicurazioni, e siamo fiduciosi, ma noi continuiamo per la nostra strada a tutela del nostro Pronto soccorso h24, continuando la battaglia legale. Spesso gli impegni politici sono sbandierati come buoni o cattivi a seconda della parte da cui provengono, ma non è questo il punto.

 

Una cosa è certa: come amministrazione siamo sempre attenti a tutelare il diritto alla salute, e tutti i diritti costituzionalmente garantiti. Al contempo su questi temi combatteremo senza indugio ogni speculazione politica tramite facili populismi. Non è parlando alla pancia delle persone che si cresce come comunità. 

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello