Iniziative

Il Comune di Procida e l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche

Nel Consiglio Comunale del 7 dicembre 2016 l’Amministrazione Comunale di Procida vota all’unanimità il PEBA ovvero il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche che è lo strumento in grado di monitorare, progettare e pianificare interventi finalizzati al raggiungimento di una soglia ottimale di fruibilità degli edifici per tutti i cittadini. Il PEBA fu introdotto nel nostro ordinamento giuridico nel 1986 con la legge n. 41, successivamente modificata nel 1992.

La Legge obbligava i Comuni e le Province ad adottarli, cioè pianificare gli interventi necessari, entro l’anno d’entrata in vigore della stessa; dunque, gli Amministratori erano tenuti a pianificare la rimozione delle barriere architettoniche secondo una programmazione e non in maniera occasionale.

Il Comune di Procida, che non aveva adottato alcun piano, era in ritardo di circa 30 anni, avendo trascurato per troppi anni tale problematica. Dal 2016, la volontà dell’Amministrazione si è espressa attraverso l’adozione della delibera di Consiglio in cui si chiedeva maggiore attenzione alle problematiche delle persone con disabilità che vivono sul nostro territorio e per le persone che l’isola accoglie ogni anno. L’indirizzo politico espresso metteva al centro le persone con disabilità  per consentire una vita più semplice, sicura, ma soprattutto vissuta con la giusta autonomia e dignità.

Il Sindaco Dino Ambrosino nel 2016, durante il Consiglio comunale, ha elencato le iniziative già intraprese nei primi mesi di amministrazione: ad esempio, il trasferimento della SAPSocietà Partecipata del Comune di Procida – dall’appartamento situato al secondo piano in una palazzina senza ascensore ubicata in via Roma alla nuova sede in via Libertà, vicino la casa comunale, con un accesso garantito a tutti e senza barriere architettoniche; oppure le risorse previste nel bilancio di previsione 2016 da cui sono stati utilizzati € 23.000,00 per la riattivazione degli ascensori nelle strutture comunali e nelle scuola (Casa comunale in via Libertà, ex Conservatorio delle Orfane, Scuola media in via F. Gioia, Scuola primaria in via V. Emanuele); un altro esempio è il trasferimento degli uffici comunali al piano terra per rendere più agevole l’utilizzo degli sportelli; oppure l’arrivo sull’isola dei primi bus dell’EAV,  attrezzati per il trasporto delle persone a mobilità ridotta. Oggi i bus così attrezzati sono solo due, ma l’impegno è chiedere all’EAV di poterli incrementare in modo da servire tutta l’isola.

Nel tempo l’Amministrazione ha aderito agli eventi pubblici della UILDM sia nella sezione di Ischia che con la sezione di Procida. Ha adottato progetto “Io sono Filippo” che ha visto proseguire l’iniziativa delle sedie job presenti sulle spiagge dell’isola e l’impegno per la realizzazione di un intervento pubblico sul Lungomare Cristoforo Colombo del valore di circa € 50.000,00. Inoltre, sono state ampliate le aree di sosta (58) riservate alle persone a mobilità ridotta, rafforzando anche i controlli da parte delle forze dell’ordine a seguito di un incontro organizzato ad hoc con le associazioni della Consulta che si occupano del tema. Rimane, tuttavia, ancora radicata nei concittadini l’occupazione abusiva e impropria di tali spazi, così come l’uso del cartellino disabile (396). Cattive abitudini queste, che rappresentano una vera e propria piaga per l’isola e che, ora più che mai, la comunità del luogo, sente la necessità di arginare.

Ad ottobre 2017, con l’apertura delle scuole, non è stato facile per l’Ente Comunale trovare una soluzione per i bambini con disabilità che dovevano essere accompagnati a scuola con un pulmino adeguatamente attrezzato; tuttavia, con la solita attenzione e dedizione, si è  attivato il trasporto che ad oggi è reso possibile grazie alla collaborazione di volontari.

L’Amministrazione considerata la scarsità delle risorse economiche del Comune, un ente in predissesto, non ha la possibilità di destinare fondi per iniziative, anche importanti, come l’abbattimento delle barriere architettoniche, per cui, attraverso una raccolta fondi, il Comune ha realizzato l’accesso alle persone con disabilità presso la Ex Chiesa di San Giacomo, oggi utilizzata dall’associazionismo locale. Grazie al contributo di Italiana Assicurazioni Agenzia Napoli Sede di Procida il Comune ha potuto acquistare una pedana mobile eliminando anche questa barriera.

Altro aspetto importante riguarda le barriere architettoniche nel trasporto marittimo. Bisogna innanzitutto sottolineare che, purtroppo, nel golfo operano in maggioranza natanti obsoleti, costruiti oltre trent’anni orsono, dunque, non attrezzati per il trasporto delle PMR e talora anche difficilmente adeguabili. Tuttavia – come è noto – l’Amministrazione non ha fatto mancare la sua voce e non ha mai fatto mancare il suo interesse presso la Regione, che cura tale settore del trasporto pubblico, perché la situazione abbia un trend positivo, per migliorare l’accessibilità anche su tali mezzi di trasporto, con la consapevolezza che non sarà possibile abolire in tempi brevi le barriere architettoniche su tutti i natanti che operano nel settore.

Tante sono ancora le iniziative da portare avanti e i passi da fare per la comunità procidana. Piccoli ma importanti obiettivi sono stati raggiunti, atti concreti che hanno visto in primis dare una direzione politica al tema della disabilità e poi azioni, acquisti e opere tangibili che resteranno nel tempo. L’Amministrazione, dopo tanto parlare sul tema, continuerà a lavorare, continuerà a collaborare con le associazioni iscritte all’albo, ma soprattutto proseguirà un discorso serio e approfondito con le persone che hanno veramente a cuore la cura delle persone con disabilità e i reali interessi sociali. Come ogni cittadino ragionevole, l’Amministrazione è consapevole che purtroppo le barriere architettoniche sono disseminate ad ogni latitudine della terra e che solo un sano e proficuo dialogo può abbattere barriere non solo architettoniche.

L’Amministrazione Comunale 

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • bello 

marzo donna seconda edizione

L’Amministrazione Comunale è lieta di condividere con la comunità ed i cittadini tutti l’impegno che essa pone nel favorire e sostenere iniziative socio-culturali che favoriscano una condizione di pari opportunità tra uomo e donna.
A seguito dell’ avviso realizzato nel mese di gennaio si è potuto creare e concretizzare il cartellone degli eventi MARZO DONNA II EDIZIONE.
Tale modalità ci ha permesso di tener conto e dare la giusta importanza ad ogni singola iniziativa pervenuta.
Rendere partecipi i cittadini in percorsi di pianificazione e condivisione rappresenta la base del cambiamento responsabile.
Ringraziamo ogni singolo cittadino e le scuole dell’isola che hanno aderito all’iniziativa, e tutti quelli che prenderanno parte agli eventi in calendario favorendo un processo di scambio e di benessere comunitario.
 
Consigliera alle Pari Opportunità 
Dott.ssa Sara Esposito
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

La Scuola Insieme: Attivazione della rete familiare e parentale.

La Dirigente Prof.ssa Maria Salette Longobardo comunica che sono ancora aperte le iscrizioni dei genitori agli interventi del progetto SCUOLA APERTA IL POMERIGGIO che ha come obiettivo primario quello di riequilibrare e compensare situazioni di svantaggio socio-economico per il modulo “La Scuola Insieme: Attivazione della rete familiare e parentale. Servizi informatici ed impatto pedagogico e legale del web”.

La richiesta di creare un incontro tra la Scuola e la rete familiare è emersa dagli stessi rappresentanti dei genitori in seno al Consiglio d’Istituto e sulla base di significative riflessioni emerse dal Collegio dei Docenti.
Sono previsti 10 incontri della durata di 3 ore, di cui 5 dedicati all’acquisizione di basi informatiche anche in relazione ai servizi web erogati dalla Scuola, e 5 incontri dedicati all’uso legale del web, ai suoi effetti sulle pratiche di interazione sociale ed ai rischi che esso comporta.
 
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

M’ILLUMINO DI MENO 2018

L’appuntamento con la festa del risparmio energetico è giunto alla sua 14a edizione!

Il Comune di Procida aderisce e sostiene le politiche e le iniziative volte alla diffusione di nuovi stili di vita, più sensibili agli argomenti dell’ambiente, dell’ecologia e dell’uso consapevole delle risorse.

 

Dall’inizio di M’illumino di Meno, in 14 anni, il mondo è cambiato. L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante: tanti italiani hanno sul tetto di casa i pannelli fotovoltaici e tutti i governi del mondo hanno fatto altri accordi, a Parigi nel 2015, per ridurre i danni dei cambiamenti climatici.

 

Quest’anno Caterpillar e Radio2 dedicano la consueta iniziativa M’illumino di Meno alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.

 

Entro il 23 febbraio 2018, giorno di M’illumino di Meno, ci viene rivolto l’invito a  simbolicamente raggiungere la luna a piedi e sono 555 milioni di passi: abbiamo dunque bisogno del contributo di tutti.

 

M’illumino di Meno è diventata infatti anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C’è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l’istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

 

L’invito, condiviso da questa Amministrazione,  per il 23 febbraio 2018 è spegnere le luci e andare a piedi sotto qualunque formula: una marcia, una processione, un po’ di jogging, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale…

Per le scuole il Pedibus – andare tutti insieme a piedi – e, per chi va in auto, fare un pezzo del tragitto a piedi.

 

Per un giorno, il 23 febbraio 2018pensiamo con i piedi.

 

Potremo riportare i risultati raggiunti compilando il questionario che troverete al seguente indirizzo: www.sondaggi.rai.it/index.php?sid=43672&lang=it

 

m'illumino di meno 2018

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

La fondazione TELETHON ringrazia Procida.

La fondazione Telethon ringrazia ProcidaE’ dovere dell’Amministrazione di Procida ringraziare il Prof. Raffaele Brischetto per la sua costante e costruttiva collaborazione, per il suo impegno sociale a favore degli altri, per quello che fa e continuerà a fare per la nostra Isola soprattutto sulle problematiche legate alla disabilità.  Grazie

Venerdì 2 febbraio nella sala Consiliare del Comune di Procida, la Fondazione Telethon ha consegnato alla delegata dal sindaco di Procida la consigliera Lucia Mameli un attestato di ringraziamento  alla cittadinanza di Procida per aver raccolto la somma di 1999,30 a favore della ricerca targata TELETHON. Il vice presidente della UILDM sezione di Arzano Ischia e Procida, prof. Raffaele Brischetto, ha ringraziato la generosità della nostra comunità procidana per aver raccolto la somma di  Euro 1999,30 e di tutti i volontari e gli addetti ai lavori che si sono adoperati, a vario titolo, affinché si raggiungesse il risultato che tutti abbiamo avuto modo di apprezzare. Alla manifestazione hanno partecipato gli studenti e i docenti della Scuola Media – Istituto Comprensivo “A. Capraro” e anche i giovani dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Statale “F. Caracciolo – G. da Procida” che hanno suonato e ricordato i giorni della Shoah, infine era presente anche il Comandate del Porto Paola Scaramuzzino che ha portato il suo saluto alla manifestazione.

 Il ringraziamento del prof. Brischetto tocca il cuore e per cui lo riportiamo integralmente.

“Ringrazio i partecipanti non tanto per le parole di cortesia e di saluto, ma perché sono stati capaci di toccare i temi essenziali della manifestazione. Se l’evento NOI STIAMO CON TELETHON ha raggiunto vette inimmaginabili è certamente per l’alto livello di partecipazione ed anche perché è stato messo il cuore in ogni parola. Iniziative che sono a un tempo stesso la valutazione di quanto – e non è poco – la delegazione UILDM (unione italiana lotta alla distrofia muscolare) delle isole di Ischia e Procida “Angela Brischetto” sezione di Arzano, è stata capace di realizzare e che, soprattutto, rappresentano il nostro impegno ad andare avanti. Tutto questo è estremamente importante: avvertire come in tutti voi sia presente la necessità di continuare a far sì che le doti individuali trovino a Procida il riferimento, il punto di appoggio per realizzare una coesione e la dignità di ciascun disabile e non, mi riempie quindi di orgoglio il pensare di rappresentare al meglio questa delegazione. Durante la giornata più volte mi sono sorpreso a pensare a quanta strada avete, anzi, abbiamo percorso insieme. La nostra storia ricorderà questo evento NOI STIAMO CON TELETHON come il segno di un grande progresso, di grandi attese realizzate, frutto di lavoro e iniziative corali. Basta pensare a tutti voi che siete stati presenti invece di “essere altrove”, sapendo realizzare, un nuovo miracolo di unità, esaltando quello straordinario patrimonio culturale che sono le vostre esperienze, umane. Ma, soprattutto, voglio ringraziarvi e spero di rivederci il prossimo anno, quindi, preparate progetti. Chi vi aiuterà a realizzarli non mancherà. Quanto a me, vi accompagnerò con animo colmo di gratitudine, consapevole che la grandezza della nostra comunità nasce dalla operosità dei suoi volontari, studenti e cittadini. Mi auguro di continuare insieme a voi su questa strada per conquistare nuovi successi da aggiungere a quelli che avete conseguito oggi.”

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Punto di Lettura Nati per Leggere

punto lettura nati leggereLa casa delle Storie di tutte le bambine e tutti i bambini
 
Il Punto di Lettura Nati per Leggere è uno spazio dove le bambine ed i bambini da 0 a 6 anni possono trascorrere un tempo bello tra i libri e le storie #abassavoce, insieme a mamme, papà, nonni, zii e a tutti i grandi che si prendono cura dei piccoli.
Per tutte le famiglie con bambini dai 0 ai 6 anni il Punto di Lettura sarà aperto ogni sabato dalle ore 16.30 alle ore 18.00 presso la ex Chiesa di san Giacomo.
 
Per informazioni: cell. 3334109254  mail: procida@nplcampania.it 
pagina fb: Amici di Nati per Leggere – Procida
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

L’Amministrazione Comunale ringrazia quanti hanno aderito all’ Avviso “Marzo Donna”.

Interessanti ed eterogenee le proposte pervenute, ciascuna sarà attenzionata e supportata da un incontro-confronto dove insieme procederemo alla realizzazione  del calendario MARZO DONNA.
Si ricorda che tra gli obiettivi di tale iniziativa vi è quello di rendere il territorio ed i cittadini parte attiva di un processo di scambio di saperi, di esperienze e di risorse all’interno di una società dove diventa fondamentale il contributo di ognuno.
Sarà cura di questa Amministrazione convocare quanto prima gli ‘attori’ che si sono resi disponibili per la realizzazione di tale iniziativa.

Consigliera Comunale alle Pari Opportunità
Dott.ssa Sara Esposito

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

AVVISO PUBBLICO PER COMITATO MUSEO CIVICO VIRTUALE “G. Buchner”

Il  Sindaco in qualità di Presidente del Comitato Tecnico Scientifico del Museo Civico deve individuare, come da Statuto, le seguenti figure: 

1) Conservatore con funzioni di Direttore; 
2) Responsabile delle tecnologie espositive; nonché le seguenti ulteriori risorse tecnico-scientifiche per il funzionamento dell’infrastruttura destinata a Museo; 
3) esperto in ambito Beni culturali settore archeologico
4) esperto in storia e tradizioni locali; 
5) operatore nella valorizzazione dei beni culturali.
 
Si precisa che, come da Statuto del Museo Civico Virtuale, gli incarichi suindicati sono a mero titolo volontario e non retribuiti. 
Alla domanda dovrà altresì essere allegata apposita dichiarazione circa l’insussistenza di cause ostative all’elezione di Consigliere Comunale, come da modello allegato. L’istanza dovrà essere prodotta entro giorni dieci dalla pubblicazione del presente avviso direttamente al Protocollo generale dell’Ente o via pec indirizzata a: sindaco.procida@asmepec.it
 
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE

AVVISO PUBBLICO PER LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILEL’Amministrazione comunale, nell’ambito delle attività volte a favorire la difesa, la valorizzazione del territorio e del suo patrimonio naturalistico, storico e culturale, nonché la tutela dei diritti sociali alla salute dei propri concittadini, non essendo iscritto questo Ente autonomamente all’albo regionale campano degli Enti di Servizio Civile Nazionale, informa che intende acquisire manifestazioni d’interesse – in qualità soggetto possessore di idonei sedi da configurare quali SAP (Sedi di Attuazione di Progetto) – da parte di soggetti e/o enti non profit iscritti all’albo regionale degli enti di Servizio Civile nazionale, di cui alla circolare 23 settembre 2013 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Gli interessati possono far pervenire manifestazioni di interesse (format in allegato) al Protocollo del Comune di Procida via Libertà 12, 80079 Procida entro e non oltre le ore 12.00 del 5 febbraio 2018.

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Procedere a piccoli passi silenziosi ma necessari

procedere a piccoli passi silenziosi ma necessari

L’anno 2017 è stato caratterizzato da un intenso lavoro portato avanti dagli uffici e dall’ amministrazione, per evitare di restituire vecchi finanziamenti di lavori non terminati. Le comunicazioni ministeriali e regionali inviate al Comune non lasciavano molte alternative. L’unica via di uscita era dedicare tempo e lavoro per chiudere i finanziamenti del 2008/2009 ed evitare nuovi debiti per l’Ente.

Trasformare un problema in un’opportunità. Un esempio è il vecchio progetto del 2008 legato alla segnaletica turistica. Siamo andati a Roma, al Ministero dell’Interno, e abbiamo spiegato la nostra situazione finanziaria. Dopo una lunga chiacchierata, ci hanno dato fiducia e proposto di terminare i lavori, con la somma che dovevamo restituire, entro il mese di dicembre dell’anno 2017.

E così da un bel problema abbiamo colto l’occasione per riqualificare il territorio. L’esigenza, che si sposava perfettamente con questo progetto, era quella di migliorare la segnaletica turistica e così abbiamo immaginato delle tavole e dei nuovi cartelli distribuiti per l’isola.

Ciò ha comportato una concentrazione di forze ed energie su vecchie iniziative ma modellate sulle nuove esigenze del territorio.

Nel frattempo emergevano nuove richieste: formulare degli accordi con il territorio per la gestione degli spazi pubblici. In modo particolare ci siamo occupati del Protocollo di Intesa firmato con l’associazione Casa di Graziella, delle convenzioni per l’utilizzo del campo sportivo, l’accordo per la gestione di via Salette. Iniziative che hanno visto gli amministratori, sensibili ad alcune situazioni, partecipare ad incontri con le associazioni ed il territorio per trovare le soluzioni più adatte alla nostra comunità.  

Processi lunghi ma necessari per arrivare tutti insieme all’obiettivo comune.

Purtroppo non possiamo fare finta di non avere un passato, ingombrante e limitante, per esempio abbiamo dovuto faticare per avere il mutuo per il campo sportivo data la nostra situazione finanziaria.

Ciò non ci ha scoraggiati e ci fa andare avanti. Ascoltare il Sindaco rispondere ai vari interlocutori ministeriali o di enti finanziatori: “Mi prendo io la responsabilità” da forza, speranza.

“Responsabilità” una parola che, dopo 30 mesi di amministrazione, è al centro del nostro lavoro per ricucire e aggregare i fili di un tessuto fragile e prezioso allo stesso tempo.

Il 2018 vedrà una serie di lavori pubblici chiudersi, mentre altri come il metano andranno rivisti e ricontrattati con la nuova società.

Il nostro impegno continuerà ad essere alimentato dalla forza dei giovani che timidamente si avvicinano alla cosa pubblica incuriositi dai meccanismi della pubblica amministrazione.

Un bel gruppo di ragazzi continua a formarsi sull’europrogettazione creando occasioni di scambio e di confronto cercando delle opportunità e delle risorse per il nostro territorio.

Il mio motto del 2018 è: “I giovani al centro dell’isola” la nostra speranza e la mia motivazione.

Rossella Lauro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello