Cultura e Grandi Eventi

PROCIDA, PALAZZO D’AVALOS TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO

Sabato 14 aprile mattinata dedicata all’ex carcere con la presentazione del libro di Rosalba Iodice, che ha curato il Piano Particolareggiato e il Programma di Valorizzazione del complesso

L’ex carcere come attrattore per lo sviluppo di Procida e dell’intero golfo di Napoli: il passato che diventa cruciale per il futuro del territorio, attraverso la conoscenza di una delle realtà-simbolo dell’isola, riaperta al pubblico nel novembre del 2016. 

Sabato 14 aprile alle 10.30 a Procida, nel suggestivo scenario di Santa Margherita Nuova a Terra Murata, sarà presentato il libro “Palazzo d’Avalos e l’ex carcere di Procida: il complesso monumentale rinascimentale tra passato, presente e futuro” di Rosalba Iodice, che è stata redattrice per l’amministrazione comunale di Procida del Piano Particolareggiato e del Programma di Valorizzazione del complesso monumentale.

Il libro, un’opera essenziale per comprendere le potenzialità di uno degli edifici più complessi dell’intero golfo di Napoli, è stato pubblicato dalla casa editrice Nutrimenti, che da qualche anno ha aperto una libreria a Procida e che conferma e consolida, dunque, la sua presenza nel contribuire a valorizzare l’isola e  le sue risorse.

Ma la presentazione del volume si accompagna a una serie di momenti istituzionali che impreziosiranno l’evento, aperto al pubblico: l’assessore con delega a Terra Murata, l’avvocato Antonio Carannante, presenterà il Piano Particolareggiato (Atto necessario per il progetto di riqualificazione ex Carcere) contestualmente alla sottoscrizione di un importante accordo tra il Comune di Procida e il Dipartimento di Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura dell’Università Federico II di Napoli, il cui direttore, il professore Raffaele Landolfo, ha inserito il complesso monumentale del Palazzo d’Avalos e di Terra Murata nel progetto PrinProgetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale –  “Protecting the Cultural Heritage from water-soil interaction related threats”.


Un’altra importante intesa istituzionale è quella che si sottoscriverà nell’ occasione con l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale in merito alle problematiche connesse al rischio idrogeologico erosione costiera e frane.

I lavori, moderati dal giornalista di Repubblica Pasquale Raicaldo, saranno introdotti dal Sindaco di Procida, dott. Dino Ambrosino, e conclusi dall’intervento del Vice Presidente della Regione Campania, on. Fulvio Bonavitacola.

Palazzo D'Avalos tra passato presente e futuro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

marzo donna seconda edizione

L’Amministrazione Comunale è lieta di condividere con la comunità ed i cittadini tutti l’impegno che essa pone nel favorire e sostenere iniziative socio-culturali che favoriscano una condizione di pari opportunità tra uomo e donna.
A seguito dell’ avviso realizzato nel mese di gennaio si è potuto creare e concretizzare il cartellone degli eventi MARZO DONNA II EDIZIONE.
Tale modalità ci ha permesso di tener conto e dare la giusta importanza ad ogni singola iniziativa pervenuta.
Rendere partecipi i cittadini in percorsi di pianificazione e condivisione rappresenta la base del cambiamento responsabile.
Ringraziamo ogni singolo cittadino e le scuole dell’isola che hanno aderito all’iniziativa, e tutti quelli che prenderanno parte agli eventi in calendario favorendo un processo di scambio e di benessere comunitario.
 
Consigliera alle Pari Opportunità 
Dott.ssa Sara Esposito
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

M’ILLUMINO DI MENO 2018

L’appuntamento con la festa del risparmio energetico è giunto alla sua 14a edizione!

Il Comune di Procida aderisce e sostiene le politiche e le iniziative volte alla diffusione di nuovi stili di vita, più sensibili agli argomenti dell’ambiente, dell’ecologia e dell’uso consapevole delle risorse.

 

Dall’inizio di M’illumino di Meno, in 14 anni, il mondo è cambiato. L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante: tanti italiani hanno sul tetto di casa i pannelli fotovoltaici e tutti i governi del mondo hanno fatto altri accordi, a Parigi nel 2015, per ridurre i danni dei cambiamenti climatici.

 

Quest’anno Caterpillar e Radio2 dedicano la consueta iniziativa M’illumino di Meno alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.

 

Entro il 23 febbraio 2018, giorno di M’illumino di Meno, ci viene rivolto l’invito a  simbolicamente raggiungere la luna a piedi e sono 555 milioni di passi: abbiamo dunque bisogno del contributo di tutti.

 

M’illumino di Meno è diventata infatti anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C’è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l’istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

 

L’invito, condiviso da questa Amministrazione,  per il 23 febbraio 2018 è spegnere le luci e andare a piedi sotto qualunque formula: una marcia, una processione, un po’ di jogging, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale…

Per le scuole il Pedibus – andare tutti insieme a piedi – e, per chi va in auto, fare un pezzo del tragitto a piedi.

 

Per un giorno, il 23 febbraio 2018pensiamo con i piedi.

 

Potremo riportare i risultati raggiunti compilando il questionario che troverete al seguente indirizzo: www.sondaggi.rai.it/index.php?sid=43672&lang=it

 

m'illumino di meno 2018

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

L’Amministrazione Comunale ringrazia quanti hanno aderito all’ Avviso “Marzo Donna”.

Interessanti ed eterogenee le proposte pervenute, ciascuna sarà attenzionata e supportata da un incontro-confronto dove insieme procederemo alla realizzazione  del calendario MARZO DONNA.
Si ricorda che tra gli obiettivi di tale iniziativa vi è quello di rendere il territorio ed i cittadini parte attiva di un processo di scambio di saperi, di esperienze e di risorse all’interno di una società dove diventa fondamentale il contributo di ognuno.
Sarà cura di questa Amministrazione convocare quanto prima gli ‘attori’ che si sono resi disponibili per la realizzazione di tale iniziativa.

Consigliera Comunale alle Pari Opportunità
Dott.ssa Sara Esposito

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

1° Compleanno Punto Lettura di Procida

Punto lettura Procida

 
Domenica 1 dicembre alle ore 16.30 presso la ex Chiesa di San Giacomo si festeggerà il primo compleanno del Progetto Nati per LeggerePunto di Lettura Procida
Il pomeriggio vedrà i protagonisti indiscussi del progetto, bambini dai 0 ai 6 anni, insieme alle proprie famiglie e alle volontarie di Nati per Leggere, uniti nella condivisione della lettura di nuove storie e insieme verrà spenta la prima candelina. 
Non mancheranno le sorprese per festeggiare insieme un anno di attività. 

 

Vi aspettiamo
 
Rossella Lauro
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

In ricordo di Antonio Scialoja a 200 anni dalla nascita Biblioteca Comunale “Don Michele Ambrosino” – Palazzo della Cultura – Terra Murata

 

 

In ricordo di Antonio Scialoja

Sabato 2 dicembre ore 18,00 – Procida

Nel bicentenario dalla sua nascita, il Comune di Procida ricorda la figura di Antonio Scialoja (1817-1877), le cui spoglie riposano presso il cimitero storico dell’isola. L’incontro nasce in collaborazione con l’Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-ISSM) per l’importante ruolo che l’Istituto svolge nella valorizzazione e nella divulgazione della ricerca scientifica nel campo delle scienze umane e sociali: attraverso la figura del grande economista, politico e accademico italiano, la storia economica, creditizia e finanziaria del Mezzogiorno rivive e si rinnova nel suo ricordo.

Programma completo su www.issm.cnr.it

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Comunicato Stampa del Comune di Procida Visita alla  Biblioteca Comunale di Procida nell’Ex Conservatorio delle Orfane a Terra Murata

Molti sapranno che  nell’Ex  Conservatorio delle Orfane a Terra Murata
è collocata la Biblioteca Comunale di Procida. Essa è situata al primo
piano nei locali dati, dal 2006 ad oggi, in comodato d’uso gratuito,
all’Istituto Universitario L’Orientale di Napoli.

Fin dall’ottocento il Comune di Procida ha avuto una Biblioteca
Comunale che è giunta a noi dopo varie peregrinazioni non sempre
indolori. Il suo massimo splendore lo ha avuto nei primi anni 50
allorquando fu affidata al Professore Sferratore e posizionata in tre
ampi locali della Scuola Elementare V. Scialoja in Largo Caduti.

Dagli anni 60 in poi la Biblioteca non ha trovato più una sua degna
sistemazione per cui ha vagato alla ricerca di un luogo stabile e
adeguato: nel frattempo si smembrava e molti libri furono collocati
nelle varie scuole procidane.

Intorno al 2006, allorquando l’Amministrazione cedeva i locali del
piano terra e del primo piano dell’Ex Conservatorio alle Università di
Napoli “Suor Orsola Benincasa”  e “L’Orientale”, fu stabilito che al
primo piano doveva esserci anche la Biblioteca Comunale Pubblica.

Nel gennaio 2017 l’attuale amministrazione verificando lo stato di
suddetta Biblioteca e constatando di non avere personale  da poter
destinare alla funzionalità di essa, ha  promosso una manifestazione
di interesse rivolta alle Associazioni culturali dell’isola, con lo
scopo di affidare ad una Associazione di volontariato, regolarmente
iscritta al Registro Regionale, la gestione di suddetta biblioteca.

Da giugno 2017, con un Protocollo di intesa Istituzionale,  la
gestione della Biblioteca Comunale di Procida è stata affidata
all’Associazione Culturale Isola di Graziella, Associazione di
Promozione sociale che  ha provveduto in questi mesi alla
riattivazione di essa prendendo in carico i libri esistenti, curandone
un primo catalogo e predisponendo la possibilità di prestito librario
o di consultazione e di ricerca.

Il Sindaco invita i cittadini a prendere visione di questa Biblioteca
e dell’intero Ex Conservatorio delle Orfane sabato 14 ottobre 2017
alle ore 17,30.

Seguirà un saluto del Sindaco e dell’assessore alla Cultura Nicola
Granito; Il prof. Salvatore di Liello darà qualche informazione
sull’importanza storica e architettonica dell’Ex Conservatorio delle
Orfane  e il Prof. Pasquale Lubrano Lavadera, presidente
dell’Associazione culturale  Isola di Graziella  offrirà ragguagli
sulla vita della Biblioteca e del suo sviluppo futuro.

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

COMUNICATO STAMPA PROGRAMMA XXX EDIZIONE PREMIO PROCIDA ISOLA DI ARTURO ELSA MORANTE

 

Premio Procida Isola di Arturo Elsa MorantePROCIDA – Venerdì 22 e Sabato 23 settembre, nell’ incantevole chiesa di Santa Margherita, si terrà la fase finale della XXX edizione del Premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante che culminerà con la proclamazione e la premiazione dei vincitori.

 

Venerdì 22 Settembre 2017

Ore 19,00 Santa Margherita Nuova

–        Inaugurazione mostra fotografica di Marta Giaccone “Ritorno all’isola di Arturo. 1957-2017: adolescenti di Procida oggi”

–        Saluti istituzionali del Sindaco di Procida Raimondo Ambrosino e dell’Assessore alla cultura Nicola Granito

–        Interventi del prof. Marco Viscardi e della prof.ssa Marina Lebro

–        Presentazione della terna finalista del Premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante – sez. Narrativa: Roberto Livi “La Terra si muove” Marcos Y Marcos; Matteo Nucci “E’ giusto obbedire alla notte” Ponte alle Grazie; Andrea Bajani “Un bene al Mondo” Einaudi

–        Dibattito e votazione della Giuria Popolare presieduta da Giacomo Retaggio e chiusura dell’urna.

 

Sabato 23 Settembre 2017

Ore 19,00 Santa Margherita Nuova

–        Benvenuto e introduzione dell’Assessore alla cultura Nicola Granito

–        Cerimonia di premiazione della XXX edizione del Premio “Procida Isola di Arturo Elsa Morante” condotta dalla giornalista Natascia Festa

–        Cerimonia di consegna del Premio Speciale al traduttore di Pedrag Matvejevic, Silvio Ferrari

–        Intervento del prof. Claudio Fogu e proiezione video

–        Premiazione vincitori della sezione Mare: Pietro Grossi “Il Passaggio” – Feltrinelli (narrativa); Luca Lo Basso “Gente di Bordo” Carocci (saggistica)

–        Proiezione del video “I luoghi di Elsa” – introduce Andrea De Pasquale, Direttore della Biblioteca Nazionale di Roma

–        Apertura dell’urna e Premiazione dei vincitori della sezione Narrativa annunciati dal Presidente della Giuria Tecnica prof. Gabriele Pedullà

–        Interventi musicali a cura di Alessandro Butera (chitarra classica – mohan vecna) e Gianluca Trinchillo (chitarra classica)

–        Cocktail di saluto offerto da “Profumi di Procida”

Organizzazione: Comune di Procida – Assessorato alla Cultura

Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Patrocinio MIBACT

Sponsor e contributo: Marina di Procida Spa; Biblioteca Nazionale di Roma; Profumi di Procida

Per info consultare il sito www.premioprocidamorante.it

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Procida ricorda Conc­etta Barra

 

 

premio concetta barra

Un convegno, una pre­miazione e il concerto di Pep­pe Barra “Il canto dei tamburi”
per il talento di un­’artista che ha sapu­to tramandare la grande tradizione della sua terra.

Venerdì 15 settembre al via la IV edizio­ne delPremio Concetta Barraisola di Procida, alle 18.30 presso la storica Piazza dei Martiri con il Con­vegno internazionale Concetta Barra, Edua­rdo De Filippo e Totò – Vite di artisti. Sabato 16 settembre sempre dalle 18.30, nella suggestiva Marina di ProcidaPorto Turistico avver­rà la premiazione ad esponenti del mondo della cultura, dell­’ arte, del giornalis­mo, della letteratura e dello spettacolo. Dopo la premiazion­e, alle 21.00, la ma­nifestazione si chiu­derà in Piazza Marina Grande con il conc­erto di Peppe Barra Il canto dei tamburi. La due giorni farà rivivere la figura di Concetta Barra ripercorrendo il suo rapporto umano ed artistico con la cul­tura dell’isola.

Tra i premiati quest­’anno, Giovanna Mezzogiorno, Ferzan Ozpetek, Diego De Silva, Toni Florio, Elio Pecora, Ottavio Ragone, Flegra Bentivegna, Lello Esposito  eGiancarlo Cosenza.

La manifestazione è promossa dal Master in Drammaturg­ia e Cinematografiadell’Università deg­li Studi di Napoli Federico II e dall’As­sociazione PartenArt, in collaborazione con l’Assessorato al Tur­ismo della Regione Campania, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per il Comune e la Pro­vincia di Napoli, il Comune di Procida e ilConservatorio di Mus­ica S. Pietro a Maje­lla di Napoli.

Peppe Barra, docente del Master in Drammaturg­ia e Cinematografia, coordinato da Pasq­uale Sabbatino presso l’Ateneo federicia­no, ha spiegato che «Il Premio Concetta Barra è nato quattro anni fa per il gran­de amore che gli ami­ci avevano per Conce­tta. Ringrazio la Fe­derico II, Massimo Marelli, Pasquale Sab­batino, Marialuisa Annecchino, Fara Paol­illo (Presidente Ass­ociazione Partenart)e Paola Bovier per aver trasformato in realtà un sogno che avevamo un po’ tutti nel cassetto. I proc­idani chiaramente sa­ranno contenti di qu­esto premio, perché non vuole solo ricor­dare una bella figura di donna procidana, ma soprattutto per esaltare il valore di un’isola con tutte le sue tradizioni e tutta la sua belle­zza culturale. Quello di Concetta Barra non deve essere un premio incentrato solo sull’arte, ma anche sulla luce, sull’a­more per i giovani e sui grandi valori culturali».

Dopo i saluti del Si­ndaco di Procida Rai­mondo Ambrosino e di Nicola Granito, Ass­essore alla Cultura e Grandi Eventi del Comune di Procida, la manifestazione, co­ordinata da Massimo Marrelli dell’Ateneo Federiciano ed in introdotta dal Maestro Peppe Barra, vedrà gli interventi di Adele Campanelli (Sop­rintendente Archeolo­gia, Belle Arti e Pa­esaggio per l’Area Metropolitana di Napo­li), Beatrice Alfonz­etti (Università La Sapienza  Roma), Giu­lio Baffi (Critico teatrale), Andrea Maz­zucchi, Matteo Palum­bo e Pasquale Sabbat­ino (Università di Napoli Federico II) e Piermario Vescovo (Università Ca’ Fosca­ri Venezia). Seguirà, presso Marina di Procida, l’esposizione di Davide Barra, mentre concluderà la serata la Banda Isola di Procida diretta dal maestro Frances­co Trio.

Il giorno successivo, alle ore 18.30 pre­sso Marina di Procida Porto Turistico, Gaetano Manfredi, Ret­tore dell’Università Federico II di Napo­li, consegnerà il “P­remio Concetta Barra – Isola di Procida” a personalità che si sono distinte per aver diffuso la cult­ura partenopea nel mondo.

La commissione scien­tifica, presieduta da Massimo Marrelli (Università di Napoli Federico II) e comp­osta dal Maestro Pep­pe Barra, Beatrice Alfonzetti (Università La Sapienza di Rom­a), Giulio Baffi (cr­itico teatrale), Mau­rizio De Giovanni (s­crittore), Elsa Evan­gelista (Conservator­io di Musica San Pie­tro a Majella di Nap­oli), Dinko Fabris (Conservatorio di Nap­oli e Università del­la Basilicata), Mari­no Niola (Università di Napoli Suor Orso­la Benincasa), Andrea Mazzucchi, Matteo Palumbo e Pasquale Sabbatino (Università di Napoli Federico II), Pier Mario Vesc­ovo (Università Ca’ Foscari di Venezia), ha deciso di confer­ire il premio a:Giovanna Mezzogiorno (sezione carriera teatrale), Ferzan Ozpetek (sezione regia),Diego De Silva (sezione narrativa), Elio Pecora (sezione poesia), Ottavio Ragone(sezione giornalism­o), Flegra Bentivegna(per la tutela delle tartarughe marine), Toni Florio (sezione musica), Lello Esposito(sezione pittura e scultura) e Giancarlo Cosenza (valorizzazione di Procida).

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Comunicato Stampa del Comune di Procida Premio Concetta Barra alla 4 ͣ Edizione

Concetta Barra, figlia di Procida, artista geniale dalla forte vena satirica, ha rappresentato nel panorama italiano una delle voci più autentiche di quella cultura popolare  intrisa di storia e di passione, di sentimenti e di ferite, capace di parlare agli uomini di ieri e di oggi. Chi l’ha conosciuta personalmente  ha sempre percepito, dal rapporto vivo e autenticamente onesto che lei sapeva creare con chiunque, senza distinzioni di ceto, di fedi e di cultura, la sensazione di aver incontrato un cuore vivo e palpitante capace di interpretare   e far proprie quelle esigenze vitali che sono nel fondo di ogni uomo:  autonomia e libertà, celebrazione della vita e della morte, integrità, amore, appartenenza comunitaria, comprensione, tatto, empatia, sostegno, bisogno di ridere e scherzare, armonia, bellezza, ordine e pace.

 Le sue performance teatrali , i suoi canti, i suoi soliloqui,   erano sintesi mirabile, in  un impasto magico, di queste esigenze vitali che affioravano sempre sulla scena, come polla sorgiva, sapendo  creare con ogni pubblico quel flusso magico  tipico di ogni vera espressione artistica e capace di affabulare anche lo spettatore più sprovveduto.

Procida la celebra da alcuni anni con un premio a lei dedicato, giunto quest’anno alla 4 edizione. Il Premio voluto e sentito fortemente dall’ Amministrazione Comunale  si avvale di un comitato organizzativo coordinato da Marisa Annecchino.

La serata del Premio è preceduta da un convegno internazionale sul tema “ Concetta Barra, Eduardo de Filippo e Totò” che si terrà venerdì 15 settembre 2017 ore 18,30 in piazza dei Martiri dove porteranno i saluti di Procida il Sindaco Raimondo Ambrosino e l’assessore alla Cultura Nicola Granito.

Coordinato da Massimo Marrelli,  il convegno ospiterà gli interventi di Peppe Barra, Adele Campanelli, Beatrice Alfonzetti, Giulio Baffi, Andrea Mazzucchi, Matteo Palumbo, Pasquale Sabbatino, Piermario Vescovo.

In contemporanea a Marina di Procida Porto Turistico si potrà ammirare l’esposizione artistica di Davide Barra.

Concluderà la serata, sempre in piazza dei Martiri, la Banda Isola di Procida con un concerto diretto  da Francesco Trio.

Sabato 16 settembre 2017 presso Marina di Procida Porto Turistico , la Giuria presieduta da Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università Federico II di Napoli, consegnerà il Premio Concetta Barra 2017Giovanna Mezzogiorno. Ferzan Ozpetek, Diego de Silva, Elio Pecora, Ottavio Ragone,  Flegra Bentivegna, Toni Florio Lello Esposito, Giancarlo Cosenza.

La manifestazione  si concluderà  con Peppe Barra in concerto “Il Canto dei tamburi” alle ore 21 in Piazza Marina Grande.

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello