Ecologia

AVVISO AI CITTADINI

Giovedì 29 Marzo sarà effettuato il ritiro di secchi e bidoni di vernice sul territorio della nostra isola.

Chi ne avesse da smaltire può recarsi dalle 8.30 alle 12.00 su via IV Novembre, nei pressi del Centro di Raccolta e potrà conferirli del tutto gratuitamente.

In ogni caso, per questo tipo di conferimento speciale (i secchi di vernici e pitture, infatti, sono rifiuti non domestici), va comunicata a Tekra (tel. 0818969362-800193750) la necessità di smaltire di modo da essere avvertiti del giorno e dell’ora del conferimento.

Il comune di Procida assicura ritiri periodici e gratuiti per le utenze domestiche: è pertanto inutile e dannoso abbandonare questi secchi lungo le strade

 
Assessorato all’Ambiente
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Il piano triennale delle opere pubbliche 

L’assessore ai lavori pubblici per legge ha uno strumento molto efficace
per poter lavorare e pianificare gli interventi: il piano triennale e
annuale delle opere pubbliche. La delega impone una programmazione, un atto
che viene approvato prima in giunta e poi in consiglio comunale. In questi
due anni e mezzo alcuni passaggi formali sono cambiati, ad esempio il nuovo piano deve essere incluso nel Documento Unico di Programmazione, ma il piano delle
opere resta un documento fondamentale per un’amministrazione che ha voglia
di lavorare in modo serio e concreto.

Il primo piano che ho letto, appena insediati, sembrava una lista dei desideri, difficili
da realizzare. Piano piano abbiamo lavorato affinchè il piano diventasse
sempre più coerente tra le esigenze del territorio e le possibilità di
finanziamento. Oggi possiamo dire che il piano pubblicato il primo marzo 2018 n. 51 con
delibera di giunta rispecchia il lavoro che vogliamo portare avanti nei
prossimi mesi.

I numerosi incontri con i cittadini, le varie segnalazioni, i confronti con
il gruppo politico avvenuti in questi due anni, oggi vedono un piano delle
opere comprensivo di tutti i bisogni espressi dai cittadini.

Ma non solo… Il piano vede un livello di progettazione alto, in molti casi
già con progetti esecutivi cioè con la possibilità di aprire cantieri in
caso di progetti finanziati.

I progetti presenti nel piano annuale e triennale sono n. 36  di cui n. 18 già
candidati su misure di finanziamento sia nazionali che regionali.

Le iniziative messe in campo e su cui contiamo di raggiungere almeno
l’obiettivo di ottenere il decreto di finanziamento riguardano varie opere,
diverse e necessarie allo stesso tempo.

Abbiamo accolto le numerose lamentele sulla pubblica illuminazione cercando
di presentare un progetto di riqualificazione dell’impianto legato alle
nuove tecnologie che vedono il risparmio energetico al centro delle
infrastutture; abbiamo accolto l’esigenza di migliorare il centro di
raccolta dei rifiuti completandolo e rendendolo più funzionale per le
nostre esigenze; abbiamo ascoltato i numerosi operatori turistici
preoccupati per l’arretramento della spiaggia della Chiaiolella e quindi
abbiamo presentato un progetto per il ripascimento dell’arenile; abbiamo
vissuto la fragilità del nostro territorio con i numerosi smottamenti dei
nostri costoni e abbiamo presentato numerosi progetti di messa in sicurezza
per il dissesto idrogeologico come: il costone della Chiaia, di Terra
Murata, del Faro, della Corricella…. Poi ci siamo occupati della bellezza
con l’ex convento di Santa Margherita Nuova nel tratto sottostante la
Chiesa acquisito nel 2016 dal Comune, è stata candidata l’ex Chiesa di San
Giacomo e abbiamo accolto l’esigenza di restaurare l’Abbazia per un
intervento di valorizzazione e riqualificazione della Chiesa di San Michele.

Dopo numerosi incontri con i ragazzi, dalla somministrazione di un
questionario, abbiamo rilevato le richieste che arrivano dai giovani del
territorio, e abbiamo candidato i diversi interventi: il centro
polifunzionale di via salette, la palestra della scuola media (legata al
progetto della Scuola Media, l’ultima scuola ancora non interessata dai
lavori), il campo sportivo e ricandidando la piscina comunale adeguandola
con le nuove tecnologie legate al risparmio energetico.

Abbiamo ascoltato le associazioni che si occupano della realizzazione dei
misteri candidando un progetto per la sistemazione degli spazi dove
svolgono le loro attività laboratoriali cercando di rendere quei luoghi più
funzionali e più belli

La Regione Campania ha attivato una piattaforma e in pochi giorni il Comune
ha inserito 10 progetti esecutivi negli ambiti proposti: messa in
sicurezza, restauro, riqualificazioni e rifunzionalizzazioni di beni
storici, risparmio ed efficientamento energetico e dissesto idrogeologico.

Ogni settimana sul mio profilo facebook avrò l’occasione di spiegare un
progetto approvato e candidato così da condividerne una parte dei dettagli.
Sarà questo un punto di partenza importante per migliorare e ampliare il
piano delle opere pubbliche del nostro territorio.

http://alboprocida.asmenet.it/allegati.php?id_doc=16120340&sez=p&data1=16/03/2018&data2=31/03/2018

 

Rossella  Lauro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

M’ILLUMINO DI MENO 2018

L’appuntamento con la festa del risparmio energetico è giunto alla sua 14a edizione!

Il Comune di Procida aderisce e sostiene le politiche e le iniziative volte alla diffusione di nuovi stili di vita, più sensibili agli argomenti dell’ambiente, dell’ecologia e dell’uso consapevole delle risorse.

 

Dall’inizio di M’illumino di Meno, in 14 anni, il mondo è cambiato. L’efficienza energetica è diventata un tema economico rilevante: tanti italiani hanno sul tetto di casa i pannelli fotovoltaici e tutti i governi del mondo hanno fatto altri accordi, a Parigi nel 2015, per ridurre i danni dei cambiamenti climatici.

 

Quest’anno Caterpillar e Radio2 dedicano la consueta iniziativa M’illumino di Meno alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi. Perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo.

 

Entro il 23 febbraio 2018, giorno di M’illumino di Meno, ci viene rivolto l’invito a  simbolicamente raggiungere la luna a piedi e sono 555 milioni di passi: abbiamo dunque bisogno del contributo di tutti.

 

M’illumino di Meno è diventata infatti anche la festa degli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. C’è mancato poco che diventasse legge dello Stato: due proposte, alla Camera e al Senato, hanno chiesto l’istituzione della Giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.

 

L’invito, condiviso da questa Amministrazione,  per il 23 febbraio 2018 è spegnere le luci e andare a piedi sotto qualunque formula: una marcia, una processione, un po’ di jogging, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale…

Per le scuole il Pedibus – andare tutti insieme a piedi – e, per chi va in auto, fare un pezzo del tragitto a piedi.

 

Per un giorno, il 23 febbraio 2018pensiamo con i piedi.

 

Potremo riportare i risultati raggiunti compilando il questionario che troverete al seguente indirizzo: www.sondaggi.rai.it/index.php?sid=43672&lang=it

 

m'illumino di meno 2018

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

DecoriamoCi per la SERR” Realizzazione addobbi natalizi per la casa comunale

DecoriamoCi per la SERR”
 
Realizzazione addobbi natalizi per la casa comunale                     decoriamoci per la serr
 

Ritorna DecoriamoCI in occasione della Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti 2017 Ricicleremo in maniera creativa tappi in sughero e realizzeremo originali decorazioni natalizie! Ci vediamo domenica 26 novembre, alle ore 16.00 presso la casa comunale Portiamo con noi: tappi di sughero, nastrini, bottoni colorati e tanta voglia di divertirci insieme…

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

AVVISO AI CITTADINI

ritiro secchi e bidoni di vernice

Venerdì 27 OTTOBRE sarà effettuato il ritiro di secchi e bidoni di vernice sul territorio della nostra isola.
Chi ne avesse da smaltire può recarsi dalle 8.30 alle 12.00 su via IV Novembre, nei pressi del Centro di Raccolta e potrà conferirli del tutto gratuitamente.
In ogni caso, per questo tipo di conferimento speciale (i secchi di vernici e pitture, infatti, sono rifiuti non domestici), va comunicata a Tekra (tel. 0818969362-800193750) la necessità di smaltire di modo da essere avvertiti del giorno e dell’ora del conferimento.
Il comune di Procida assicura ritiri periodici e gratuiti per le utenze domestiche: è pertanto inutile e dannoso abbandonare questi secchi lungo le strade.
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Raccolta Rifiuti Inerti

Venerdì 20 ottobre p.v. dalle ore 8.30 alle ore 12.00 saranno raccolti
rifiuti inerti da demolizione/costruzione provenienti da utenze
domestiche(Codice CER 170904).

Tale possibilità è offerta dal Comune di Procida a tutti i privati
cittadini che ne avessero necessità, in via eccezionale ed in forma
gratuita, nei limiti di 3 secchi da 40 litri circa (pari a 3
mastellotti utilizzati in edilizia della capienza di 0,04 mc ciascuno)
ad utenza, previa sottoscrizione di dichiarazione attestante la
produzione propria e domestica del rifiuto, il non intervento di
imprese ed il trasporto con mezzi propri.

Allo scopo sarà posizionato un mezzo su via IV novembre, nei pressi
del Centro di Raccolta Comunale.

Si raccomanda il rispetto delle quantità per la fornitura di un buon servizio.

La dichiarazione da compilare si può scaricare dalla home page del
sito del Comune: http://www.comune.procida.na.it/

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Concorso di Idee – CAMPANIA PIU’ VERDE

Interessante opportunità per agronomi, ingegneri ed architetti – anche associati – offerta dal Bando della Regione Campania, pubblicato sul sito istituzionale (www.regione.campania.it – link “Bandi e Gare della centrale Acquisti”) il 10.08.2017, ed avente ad oggetto l’elaborazione di idee per l’utilizzo del verde quale elemento di recupero e per la valorizzazione delle aree limitrofe alla rete stradale extraurbana, anche ai fini della dissuasione dall’ abbandono di rifiuti.


Il sistema stradale oggetto del concorso è stato suddiviso in 14 itinerari, 4 nella Città Metropolitana di Napoli e 10 nella provincia di Caserta. Tra i primi, vi è la Rete 6 che include anche strade procidane unitamente ad altre dell’isola di Ischia e della terraferma (Monte di Procida, Bacoli, Pozzuoli).
La proposta oggetto di competizione dovrà indicare una soluzione ideativa per una o più delle reti stradali individuate, articolata in:


a) Idee per il trattamento delle sezioni stradali presenti nella rete considerata;
b) Idee per il trattamento delle aree circostanti (come, ad esempio, scarpate ed argini, svincoli, cavalcavia, aiuole spartitraffico, ecc…)
Tali proposte dovranno rispondere a criteri di semplicità e fattibilità, con preferenza per quelle idee che potranno essere utilmente realizzate sul maggior numero di tratti stradali nell’ ambito della stessa Rete e che consentiranno la massimizzazione dell’impegno di forza lavoro, sia nella fase della realizzazione degli interventi che nella successiva fase della manutenzione delle opere realizzate.


Entro la scadenza del 9 ottobre p.v. gli interessati dovranno far pervenire la loro proposta progettuale e contendersi un premio di 10.000 €uro

Per i dettagli: http://www.regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/concorso-di-idee-per-la-sistemazione-del-verde-lungo-il-sistema-delle-connessioni-viarie-nel-territorio-della-citta-metropolitana-di-napoli-e-della-provincia-di-caserta-hnpt

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Invito alla massima diffusione. Grazie

Gentili concittadini ed ospiti, nell’augurarvi di trascorrere al meglio questo periodo di riposo sull’isola, Vi esortiamo a non tralasciare le buone pratiche a tutela dell‘ambiente, del decoro e della bellezza dei luoghi.
Impegniamoci tutti a rispettare e far rispettare le modalità di conferimento dei rifiuti seguendo il calendario vigente, differenziando i materiali, secondo il sistema – comodo e facile – del “porta a porta”.
Le utenze singole e collettive, domestiche e non, abbino cura di depositare i rifiuti separati nelle ore serali (dopo le 21.00) fuori l’uscio delle abitazioni o degli esercizi, debitamente riposti in idonei contenitori, evitando il contatto del sacco con la sede stradale, specialmente in caso di organico.
Gli operatori dell’accoglienza (gestori di strutture residenziali e porti turistici, affittacamere, residence, locatori estivi) si adoperino seriamente per fornire agli ospiti le necessarie informazioni e gli opportuni strumenti per adeguarsi al sistema vigente.
A tal fine si rammenta la disponibilità di Tekra s.r.l. e degli uffici comunali a raccogliere eventuali segnalazioni e fornire ogni utile indicazione.
 
Si preannunzia altresì l’intensificazione delle attività di vigilanza e controllo finalizzate alla repressione di condotte contrarie alle ordinanze vigenti: i responsabili saranno quindi sanzionati a norma di Legge e – ove ne ricorreranno i presupposti – segnalati all’Autorità Giudiziaria.
Abbiamo tutti l’onore e l’onere di vivere l’isola con pieno senso di responsabilità, affinché si preservi ospitale ed accogliente per il residente come per il viaggiatore.

L’Amministrazione Comunale
Assessorato all’Ambiente
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Comunicato Stampa del Comune di Procida Procida aderisce al Coordinamento degli Enti Locali del Mediterraneo

Una importante decisione è stata presa all’unanimità dalla Maggioranza
e Minoranza nel Consiglio Comunale di Procida il 5 giugno 2017 in
merito alla proposta di adesione al CIELM (Coordinamento
Internazionale degli Enti Locali del Mediterraneo), Associazione  che
persegue importanti obiettivi: favorire la pace sociale attraverso
riforme delle strutture economiche, orientandole ad uno sviluppo socio
sostenibile;  impegno in dinamiche di integrazione
economica-culturale; attivazione della partecipazione della società
civile alla progettazione e all’attuazione dello sviluppo; promozione
degli scambi con le nuove generazioni; cooperazione culturale; tutela
e  miglioramento dell’ambiente.

Relatore della proposta il Consigliere delegato Giovanni Scotto di
Carlo che sottolinea l’importanza di aderire ad uno strumento
internazionale di Cooperazione, su indicazione dell’ANCI (Associazione
Nazionale Comuni Italiani), per lo sviluppo dell’area del
Mediterraneo.

Tale adesione permetterà  ai cittadini dell’isola di partecipare alle
proposte di sviluppo sostenibile, realizzando così quella democrazia
partecipativa nei processi di programmazione e attuazione delle
proprie linee di sviluppo, il rafforzamento dei principi di
cittadinanza europea e di coesione sociale, l’impegno nel dialogo e
nel rispetto dei valori etici, religiosi, culturali e sociali, per
evitare le contrapposizioni ideologiche e favorire la cultura della
condivisione dei valori quale volano per lo sviluppo in scala
mediterranea di un’economia sociale ed ecosostenibile, la costruzione
di dinamiche sociali orientate alla pace sociale scopo primario del
CIELM .

Si potranno inoltre richiedere quei fondi europei che la Regione
Campania predisporrà a tal fine.

E si favoriranno reti tra
associazioni, sindacati, mass media, imprese, organizzazioni non
governative per promuovere lo sviluppo di una cultura delle differenza
(etiche, sociali, culturali e religiose) incentrata sulla condivisione
dei valori della pace, solidarietà ed uguaglianza.

Tutti i cittadini e le Associazioni interessati a conoscere e lavorare
a tale progetto potranno rivolgersi all’Ufficio Cultura e Turismo del
Comune di Procida.

A cura di Vivere Procida

 
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Prima Gara di Pesca al Rifiuto

 
Prima Gara di Pesca al Rifiuto
2 luglio 2017 a Marina Chiaiolella
Tutti sono inviatati alla Prima Edizione della Pesca al Rifiuto di Procida
Piccoli e grandi, singoli o associati da zero a 99 anni.
 
Si potrà partecipare in costume da bagno e salvagente oppure in gozzo, materassino, gommone, canoa, kajak, pattino, tavola da surf e quanto altro può servire a solcare il nostro mare.
 
Scopo della gara è raccogliere dall’acqua e/o dalle scogliere, rocce e/o dalle coste e comunque dai luoghi accessibili unicamente dal mare, quanti più rifiuti è possibile.
 
Sarà possibile iscriversi alla gara la mattina di domenica 2 luglio fino all’inizio della competizione, previsto per le 8.00, dopo una leggera colazione.
 
Fino alle 11.00 si potrà andare a caccia di rifiuti nel mare che circonda Procida e Vivara, ad esclusione delle aree interdette dell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”.
 
Al termine verrà pesato il pescato ed attribuiti premi alle categorie: “Plastica e materiali derivati” (al partecipante che avrà pescato il quantitativo maggiore di rifiuti in materiale plastico), “Materiali non plastici” (per il maggior quantitativo di materiali pescati di origine non plastica) ed “Elemento più ostile per l’ambiente marino” (al partecipante che avrà pescato il rifiuto ritenuto più ostile per l’ambiente marino secondo il giudizio tecnico di una commissione di esperti).
 
Tutti i partecipanti riceveranno la shopper in tessuto realizzata con Oceanus ed AMP “Regno di Nettuno” apposta per Procida nell’ambito della campagna “No more plastic bags”.
 
Appuntamento alle ore 7.30 a Marina Chiaiolella…  Non mancate!!
Comune di Procida – Oceanus Onlus – AMP “Regno di Nettuno”
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello