Pasqua a Procida: questa sera il coro Le Pleiadi e la compagnia teatrale I Lazzari Felici

COMUNICATO STAMPA

COMUNE DI PROCIDA

 

“Guardatevi dalla gelosia, signore. E’ un mostro dagli occhi verdi, che prima si diverte a giocare col cibo di cui si nutre. Beato quel becco che sa di esserlo e non ama colei che lo tradisce! Ma che vita dannata quella di chi ama e cova il dubbio, di chi sospetta e spasima d’amore”

Questa sera, sabato 8 aprile alle ore 21,00, presso la Chiesa di Santa Margherita Nuova,  nell’ambito delle manifestazioni della Pasqua a Procida, il coro Le Pleiadi eseguirà i brani tratti dall’album di Fabrizio de Andrè “La Buona Novella”. L’album uscito nel 1970 contiene brani ispirati ai Vangeli apocrifi che narrano episodi riguardanti, tra l’altro, l’infanzia e la vita di Maria e l’infanzia di Gesù.

In aggiunta verrà proposto un ulteriore brano del cantautore genovese inciso nel 1967, Si chiamava Gesù.

Il coro sarà diretto da Michele Costagliola d’Abele e sarà accompagnato alle tastiere dal Maestro Gianfranco Manfra e dal Maestro Mena Pugliese.

Sempre questa sera, alle ore 21,00, e domani, domenica 9 alle ore 18,30 nei locali del Procida Hall, la compagnia teatrale “I Lazzari felici” si cimenta con una delle più importanti tragedie di Shakespeare “Otello”.

Un’occasione da non perdere per assistere ad una rappresentazione di una tra le più celebri storie del teatro: quella di Otello che soggiogato dalla perfidia di Iago, diviene preda della gelosia fino a commettere un atroce delitto, l’uccisione dell’amata Desdemona.

Lo spettacolo è un libero adattamento, in due atti, di Marianna Ambrosino e rappresenta un’opportunità imperdibile per chi ama il teatro.

La cittadinanza è, quindi, invitata a partecipare.

“La morte che uccide per amore va contro ogni legge della natura”

A cura di Vivere Procida

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello