Cultura

Cultura

La produzione e l’innovazione culturale e la preservazione del patrimonio storico e delle tradizioni, a Procida vanno a braccetto.

La particolarità della nostra isola e la sua storia sono raccontate dall’architettura antica e dalla rarità della sua composizione urbana, patrimonio che va restaurato rispettando il Piano Colore e rilanciato.

L’ambizione è di trasformare Procida in un museo a cielo aperto da scoprire passo dopo passo, mediante il censimento di luoghi di particolare interesse storico e artistico, narrati al visitatore con l’ausilio di strumenti innovativi (piattaforme, siti e applicazioni smartphone). 

Terra Murata come polo delle arti e delle tradizioni partenopee, potrebbe raccogliere nei sui locali il patrimonio storico-etnografico

Che l’arte in tutti i suoi aspetti trovi a Procida accoglienza e ospitalità, per mostre, eventi e incontri

In stretta collaborazione con le associazioni locali, l’intenzione è di promuovere laboratori d’arte (scrittura, cinematografia, pittura, fotografia ecc.) e delle mestieranze (cucito, lavorazione del legno, del gesso, della ceramica).

Il teatro, pur di ottimo livello nella recitazione e nella regia, lamenta carenze negli aspetti scenotecnici: si potrebbe istituire un laboratorio.    

L’interesse per il cinema potrebbe essere alimentato attraverso un “circolo del Cinema” e l’organizzazione di un “Festival Internazionale del Cinema Mediterraneo”.

Ancora, creare percorsi, eventi e contest enogastronomici per imparare ad apprezzare cibi sani,  a valorizzare le tipicità alimentari locali e a sostenere le buone pratiche ristorative.

Inoltre, una biblioteca comunale darebbe accesso al ricco patrimonio librario esistente e alle innumerevoli pubblicazioni prodotte nei secoli su Procida, oltre che diventare luogo di ritrovo e centro di socializzazione per studenti, studiosi e lettori che vivono sull’sola.

Una vera esperienza culturale, infine, promuoverà il bene relazionale, che rappresenta il collante di ogni tipo di sviluppo e che pone tra i suoi obiettivi il rispetto delle diversità, un confronto aperto e un dialogo costruttivo, nel sostegno alle fasce più deboli, nello sviluppo della creatività individuale, nella riduzione dei conflitti e delle pericolose dipendenze.