Nico Granito

Nasce la Consulta delle Associazioni – Viene nominato il Primo Consiglio Direttivo

 

nascita consulta delle associazioni

Domenica 19 giugno 2016, presso la sala comunale del Comune di Procida si è riunita l’assemblea dei referenti delle associazioni iscritte all’Albo Comunale delle Associazioni, che ha eletto i rappresentanti del Consiglio Direttivo quale unico organo elettivo della Consulta. 

Il Sindaco Raimondo Ambrosino ha aperto i lavori dell’assemblea, ringraziando le Associazioni per la loro vivace e significativa presenza, ritenendole risorsa importante per la nostra isola, capace di intercettare e interpretare i bisogni della nostra comunità, valorizzare le varie potenzialità e offrire risposte puntuali e soddisfacenti.

Erano presenti la Consigliera delegata Lucia Mameli, l’assessore Nico Granito, la consigliera Carmen Muro ed il dipendente Antonio Barone.

La Consigliera Lucia Mameli ha aggiornato tutti sul perché l’Amministrazione ha ritenuto fondamentale dar vita alla Consulta delle Associazioni e ai suoi organi istituzionali, primo fra tutti il Consiglio Direttivo. L’Assessore Nico Granito ha invece sottolineato le motivazioni sociali e culturali  che sono alla base della vita della Consulta. Infine alcuni referenti hanno posto domande e riflessioni.

Subito dopo si è passati alla elezione dei 7 membri del Consiglio Direttivo, uno per ogni area tematica prevista. Presiedeva le operazioni di votazione Antonio Barone coadiuvato dalla Consigliera Carmen Muro. 

Sono risultati eletti  per il Consiglio Direttivo della Consulta delle Associazioni i seguenti rappresentanti delle 7 aere tematiche:

  1. Barbara Esposito   per  le “Attività socio-assistenziale, di categoria e di cittadinanza attiva”;
  2. Rossella De Santis  per le “Attività ambientali, di valorizzazione territoriale , di protezione civile”;
  3. Pasquale Lubrano Lavadera  per le “Attività educative, ricreative e del tempo libero”;
  4. Roberto Di Fraia    per le “Attività sportive e di promozione dell’attività fisica”;
  5. Michele Lubrano Lavadera  per le “Attività artistiche del teatro, della musica, del cinema e arti audiovisive, delle espressioni artistiche in genere”;
  6. Rachele lubrano lavadera   per le “Attività culturali, di informazione e di promozione, salvaguardia e valorizzazione delle tradizioni isolane e del patrimonio culturale dell’isola;
  7. Anna Scotto per le “Attività turistiche e di salvaguardia delle produzioni tipiche e artigianali. 

Il  Consiglio Direttivo avrà le seguenti competenza:

  • Coordinare, su proposta dei gruppi aderenti, un calendario delle iniziative da svolgersi sul territorio comunale;
  • Costituire gruppi di lavoro per la realizzazione di iniziative d’interesse di tutta la Comunità;
  • Collaborare con l’Amministratore Comunale nell’interesse della comunità nel quadro della valorizzazione e affermazione dell’attività dell’associazionismo e del volontariato;
  • Esprimere alla Giunta Comunale, entro 30 giorni dalla richiesta, pareri sui programmi ed iniziative che interessano le 7 aere tematiche;
  • Ai lavori del consiglio direttivo partecipano senza diritto di voto il Coordinatore, il vice coordinatore, ed il segretario.

Con l’elezione nel consiglio direttivo, unico organo elettivo, si procederà all’istituzione della consulta.

A cura di Vivere Procida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia utile
Cosa pensi di questo contenuto?
  • utile 
  • mediocre 
  • noioso 
  • bello 
  • interessante 

Conclusa l’edizione 2016 del premio Caracalè

caracalè pittura estemporanea

Promossa dall’Associazione culturale Isola di Graziella e con il patrocinio del Comune di Procida si è conclusa sabato 18 giugno 2016 a Santa Margherita la seconda edizione del Premio Caracalé Sezione di Pittura Juniores, che ha visto la partecipazione di oltre cento alunni delle scuole elementari e medie dell’Istituto comprensivo “V. Scialoja-A. Capraro”.

Tutti i lavori degli alunni sono stati esposti in mostra  e molti disegni sono stati dedicati al problema della sanità a Procida. Colpivano, infatti, quelle scritte dei ragazzi che con immediatezza esprimevano l’esigenza di avere sull’isola un ospedale.

Ogni partecipante ha ricevuto un attestato di partecipazione alla gara estemporanea svoltasi il 22 maggio a Marina Corricella. Subito dopo sono state lette le Menzioni Speciali che sono andate a: Ahomi Pereira, Emmanuele Marigliano, Sofie Lauro, Vincenzo Cibelli, Angelo Parascandolo,  Sergio Scazzosi. Infine sono stati proclamati i premiati: Alice Tulipano Classe I, Sophie Festa Classe II, Antonio Scotto d’Apollonia Classe III, Gaetano Mattera Classe IV, Jennifer Mattera Classe V, Livia sabetta Classe I media, Antonio Massimino Classe II media, Michela Pinna Classe III media.  

Ha chiuso la manifestazione l’assessore alla Cultura Nico Granito che  ha ringraziato le Istituzioni scolastiche, le famiglie e tutti i ragazzi che si sono cimentati in questa entusiasmante gara artistica, auspicando che essa possa diventare un momento importante nella vita della nostra gioventù.

A cura di Vivere Procida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • utile 
  • mediocre 
  • noioso 
  • bello 

Omaggio a Procida

omaggio a procida

La primavera dei monumenti

“Noi studenti dell’isola di Procida saremo gli artefici, durante i primi tre fine settimana di maggio dell’iniziativa OMaggio a Procida, legata al Maggio dei Monumenti napoletano. Attraverso una partecipazione attiva, intendiamo riappropriarci della nostra identità, della nostra cultura e delle nostre tradizioni offrendo ai turisti l’occasione di essere accompagnati in un itinerario alla scoperta delle bellezze di Procida.”


 

 

OMaggio a Procida: Il comunicato

Il Comune di Procida, nell'ambito delle iniziative di promozione turistica dell'isola e del suo patrimonio culturale, organizza, dopo Giardini aperti, OMaggio a Procida: tre fine settimana tra arte e cultura con protagoniste le scuole dell'isola di ogni ordine e grado.

Nei giorni sabato 7 e domenica 8 maggio, gli studenti dell’Istituto Superiore, degli indirizzi liceali e tecnico-nautico, racconteranno storie di palazzi, chiese, vita e tradizioni, in un percorso che si articolerà lungo tutto il centro storico. L’attività si integra con le iniziative del progetto Procida, isola del Mediterraneo, porta d’Oriente attraverso il quale l’Istituto “F. Caracciolo – G. da Procida” è stato inserito nella rete delle scuole UNESCO.

I protagonisti dei giorni sabato 14 e domenica 15 maggio saranno gli studenti dell’Istituto Comprensivo Procida 1° C.D. - Capraro. Essi racconteranno gli angoli più suggestivi dell’architettura procidana mettendo in scena, in abiti d’epoca, i fatti della Repubblica napoletana del 1799, svoltisi sull’isola. Rappresenteranno, inoltre, l’apparizione di San Michele, Patrono di Procida.

Il giorno sabato 21 maggio, i bambini dell’isola svolgeranno una gara di pittura estemporanea presso Marina Corricella. Domenica 22 maggio, a chiusura dell’iniziativa, la gara di pittura estemporanea, lungo tutto il centro storico, sarà estesa a tutti coloro, adulti e bambini, che vorranno partecipare. Tale iniziativa sarà svolta in collaborazione con l’Associazione culturale “Isola di Graziella”.

OMaggio a Procida nasce da un’idea dell’assessore alla cultura Nico Granito, docente di arte presso l’istituto Superiore. L’organizzazione e la comunicazione dell’iniziativa è affidata alle classi terze del Liceo Linguistico, nell’ambito del progetto Alternanza scuola lavoro, seguito dall’assessore Rossella Lauro e da tutor aziendali e scolastici.

Vi invitiamo a prendere parte all’iniziativa e chiediamo gentilmente conferma di partecipazione.


Contatti:

Incontri con la cittadinanza – Gennaio 2016

schedule-icon

L’Amministrazione comunale, ribadendo la sua ferma intenzione di fare della partecipazione attiva della popolazione uno dei cardini del suo nuovo modo di amministrare, comunica che:

  • Venerdì 8 gennaio alle ore 18:00 sono state invitate, presso la casa comunale, le associazioni locali per un incontro finalizzato all’organizzazione del Carnevale 2016
  • Domenica 10 gennaio alle ore 17:00 è convocato un incontro, aperto a tutti i cittadini per discutere su uno dei problemi centrali del nostro territorio, quello del trasporto marittimo

Il primo incontro è convocato dal Consigliere delegato al turismo Giovanni Scotto Di Carlo e dall’assessore alla cultura Nico Granito; domenica sarà, invece, la consigliera Lucia Mameli che illustrerà l’attuale situazione dei trasporti marittimi e raccoglierà le indicazioni dei cittadini.

a cura della redazione di Vivere Procida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • bello 

Incontro operatori turistici per programmazione attività turistica e culturale 2016

Il giorno 7 gennaio alle ore 16,00 presso la sala comunale il consigliere delegato al turismo Giovanni Scotto di Carlo e l’assessore alla cultura Nico Granito, incontreranno gli operatori del settore per programmare l’attività turistica e culturale del 2016.

È un incontro aperto che va nella direzione, più volte ribadita dall’attuale giunta, di una reale condivisione delle iniziative finalizzate a rilanciare il turismo a Procida.

Procida, 4 gennaio 2016

a cura della Redazione VivereProcida


Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante

morante

Non mi va di vedere Procida mentre s’allontana e si confonde, diventa come una cosa grigia… Preferisco fingere che non sia esistita”

        Si terrà nei giorni 17 e 18 ottobre, nell’ambito degli Itinerari di Procida, la presentazione della XXIX edizione del premio letterario Procida – Isola di Arturo/Elsa Morante.

Nelle due giornate verrà presentata la nuova veste del premio che, proprio al fine di predisporre le nuove modalità organizzative, per quest’anno non verrà assegnato.

L’assessore Nico Granito ha ribadito, in un colloquio che abbiamo avuto con lui, la ferma volontà dell’Amministrazione Comunale di Procida non solo di continuare ad organizzare tale premio istituito nell’ormai lontano 1986 ma, anche, di dargli nuovo vigore radicandolo maggiormente al territorio.

Le novità segnalateci dall’assessore alla cultura riguardano innanzitutto la nuova giuria che sarà presieduta dal prof. Gabriele Pedullà, figlio di uno dei giurati delle prime edizioni del premio Walter Pedullà, e sarà composta da Silvia Acocella, docente di Letteratura Contemporanea alla Federico II, Salvatore Di Liello, docente alla Federico II e a Suor Orsola Benincasa, Filippo La Porta, critico letterario, Loredana Lipperini, critica letteraria e conduttrice del programma radiofonico Fahrenheit, Fabio Masi, libraio, Paolo Peluffo, vice presidente della Società Dante Alighieri, Gilda Policastro, poeta, Giovanna Rosa, critica letteraria. I giurati avranno il compito di selezionare tre titoli che verranno poi sottoposti al vaglio di una giuria popolare scelta tra gli studenti delle scuole dell’isola e tra i lettori procidani più assidui (su segnalazione delle librerie).

Il bando per il premio uscirà nel febbraio 2016.

L’assessore Granito conta di chiudere la prima fase di selezione entro giugno 2016 così da mettere a disposizione della giuria popolare, durante l’estate, i tre libri selezionati ed arrivare nell’autunno 2016 alla serata finale. Altra novità sarà la presenza, in tre serate diverse, degli autori selezionati che presenteranno il loro libro ai cittadini di Procida. Al premio principale sarà affiancato una sezione denominata “Come è profondo il mare” che selezionerà libri di saggistica e di narrativa sul tema specifico. La giuria sarà composta da Donatella Bianchi, giornalista di Linea Blu, Sebastiano Tusa, archeologo e sopraintendente del mare della regione Sicilia e Claudio Fogu, studioso del Mediterraneo e docente presso l’Università di California. 

Infine l’assessore ci ha detto qualcosa sulla scelta del logo del Premio ovvero lo scorfano sottolineando come tale scelta sia dovuta non solo al celebre brano tratto dal “L’isola di Arturo”: Ah, io non chiederei di essere un gabbiano, né un delfino; mi accontenterei di essere uno scorfano, ch’è il pesce più brutto del mare, pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell’acqua.” , ma sia stato anche un modo per sottolineare una caratteristica della “procidanità” che nasconde, dietro un aspetto aspro, brutto e pungente, un sapore buono, gustoso e ammaliante.

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia bello
Cosa pensi di questo contenuto?
  • bello 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante