Protezione civile

Come comportarsi di fronte ad uno sciame di api?

COMUNICATO STAMPA

COMUNE DI PROCIDA

 

L’allarme api, che nei giorni scorsi ha già fatto scattare decine di segnalazioni presenta anche quest’anno il problema del come difendersi quando uno sciame d’api si ferma nelle vicinanze della nostra abitazione o del nostro giardino. Tra gli insetti interessati dalla sciamatura, le api sono quelle meno pericolose. Essendo tra l’altro una specie protetta, non possono essere soppresse.
 
Se vi capita di incontrare uno sciame di api, niente panico! Tenete i bambini e gli animali domestici lontano dagli insetti. Le api sono insetti innocui e raramente attaccano e pungono se non sono disturbati.
 
Normalmente lo sciame arriva, riposa poche ore o qualche giorno dopodiché va via. In questi casi basta non avvicinarsi e attendere la loro partenza.
 
Quando lo sciame non costituisce emergenza oppure si trova nella proprietà privata, per la sua rimozione è possibile rivolgersi a un apicoltore che catturerà lo sciame e lo porterà via; nel caso in cui invece lo sciame d’api costituisce emergenza (presenza in zone frequentate da persone, presenza di soggetti allergici, dimensioni straordinarie degli sciami o dei favi) è possibile chiamare la Polizia Locale 081/8968539 oppure direttamente la Protezione Civile 081/8101250.
La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia utile
Cosa pensi di questo contenuto?
  • utile 
  • mediocre 
  • noioso 
  • bello 
  • interessante 

Vivara: da sabato 8 aprile sarà attivo il servizio di visite guidate all’isolotto.

COMUNICATO STAMPA

COMUNE DI PROCIDA

 

Dal giorno 8 aprile, il venerdì, sabato e domenica (alle ore 11.00 e 15.00), saranno possibili le visite guidate a Vivara, in aggiunta alle attività già svolte dal Comitato di gestione della Riserva Naturale. Gli ospiti saranno accompagnati da personale addetto, formato appositamente dal Comitato stesso e dai volontari della Protezione Civile.

Per l’ingresso è previsto un biglietto del costo di 7 euro per i procidani e 10 euro per i non residenti, con sconti per altre categorie di utenti.

Si potrà prenotare e pagare solo on line sul sito www.comune.procida.na.it, almeno 48 ore prima della visita.

Il Comune di Procida, in collaborazione con il Comitato di Gestione e con la Fondazione “Albano Francescano”, ha sottoscritto un Protocollo d’Intesa per promuovere le visite. Nel protocollo è previsto anche l’impegno del Comune ad erogare un contributo economico per la Fondazione “Albano Francescano”, a sostegno dell’attività importante di assistenza agli anziani dell’isola.

In merito alle dispute legali su Vivara, l’Amministrazione Comunale di Procida ha avuto modo anche di incontrare i signori Diana che dal 1999 reclamano la proprietà dell’isola. Tuttavia le rivendicazioni di parte non possono, secondo l’attuale stato del procedimento giudiziario, tradursi in un impegno per la nostra amministrazione pubblica.

Ringraziamo il Comitato di Gestione e la Fondazione Albano Francescano per il lavoro portato avanti congiuntamente. Infine, un doveroso plauso alla Protezione Civile di Procida che con grande passione e professionalità garantisce sempre la propria disponibilità.

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia utile
Cosa pensi di questo contenuto?
  • utile 
  • mediocre 
  • noioso 
  • bello 
  • interessante