referendum

Referendum: avviso richiesta certificati medici per elettori

COMUNICATO STAMPA
COMUNE DI PROCIDA

 

Si informa la cittadinanza che, in occasione del Referendum Popolare del 4 dicembre p.v., nei giorni antecedenti e durante le operazioni di votazione, le certificazioni mediche per elettori fisicamente impossibilitati, saranno rilasciate dal’ ASL/NA 2 – Servizio Medicina Legale – Distretto Sanitario numero 36 in via Monsignor Scotti Pagliara numero 7 (tra Piazza Olmo e Sant’Antonio), secondo il seguente calendario:

–         Giovedì 01/12/2016 dalle ore 12:00 alle ore 13:00

–         Venerdì 02/12/2016 dalle ore 12:00 alle ore 13:00

–         Sabato 03/12/2016 dalle ore 10:00 alle ore 11:00

–         Domenica 04/12/2016 dalle ore 07:00 alle ore 23:00

 

 

A cura della Redazione di VivereProcida

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Sorteggio degli scrutatori per il Referendum

COMUNICATO STAMPA
COMUNE DI PROCIDA

 

Si rende noto che in occasione del Referendum Costituzionale del 4 dicembre prossimo, domani, lunedì 14 novembre alle ore 11 è stata convocata presso la Casa Comunale la Commissione Elettorale per procedere alla nomina degli scrutatori che occuperanno gli uffici di sezione (Seggi elettorali).

La suddetta nomina avverrà tramite sorteggio degli iscritti all’Albo degli scrutatori del Comune di Procida.

 

 

A cura della Redazione di VivereProcida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • bello 

Al Comune è ancora possibile sottoscrivere la richiesta di Referendum

COMUNE DI PROCIDA
RICHIESTE DI REFERENDUM

Il Sindaco comunica che presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Procida è possibile sottoscrivere per promuovere la raccolta di firme di elettori per la
seguente richiesta di referendum: «Approvate il testo della Legge Costituzionale concernenti “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero di parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e raccolta_firmela revisione del titolo V della parte II della Costituzione”, approvata dal Senato della Repubblica in seconda deliberazione, nella seduta del 20 gennaio 2016, e dalla Camera dei Deputati, in seconda deliberazione, nella seduta del 12 aprile 2016, il cui testo è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – serie generale – n. 88 del 15 aprile 2016?».

L’Ufficio Elettorale è disponibile per la raccolta delle firme nei seguenti orari:

dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30; il giovedì dalle ore 16,30 alle ore 18,30.

La scadenza per la raccolta delle firme è fissata a lunedì 27/06/2016.

Per apporre la propria firma, gli interessati devono presentarsi muniti di documento di identità valido.

A cura di Vivere Procida

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Referendum, assegnati gli spazi per la propaganda elettorale

In vista delle consultazioni referendarie del 17/4/2016, la Giunta comunale ha esplicato le procedure di delimitazione e assegnazione degli spazi da destinare alle affissioni per la propaganda elettorale. 

 

Con deliberazione di Giunta n. 30 del 16.03.2016, sono stati assegnati a Emilio Francesco Borrelli,  promotore del referendum delegato del Consiglio Regionale della Campania, gli spazi di cui egli aveva fatto richiesta entro i termini previsti, presentando apposita domanda alla Giunta comunale.

Gli spazi, di m 1,00 di base e m 2,00 di altezza, sono collocati nelle seguenti località (delibera di Giunta n. 29 del 16.03.2016):spazi elettorali referendum

  1. MARINA GRANDE – via Roma, angolo via Libertà
  2. CENTRO – via V. Emanuele c/o n.2
  3. CENTANE – via Lavadera
  4. TERRA MURATA – salita Castello
  5. ANTONIO – via IV Novembre, 9
  6. TORRE- via G. Da Procida. Campo sportivo
  7. CHIAIOLELLA – M.Chiaiolella

La legge sulla propaganda elettorale prevede infatti che in un periodo di tempo ben delimitato, dal 33° al 31° giorno antecedente quello delle votazioni, le affissioni possano aver luogo solamente negli spazi individuati dalle autorità comunali.

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

VOTO DOMICILIARE: Referendum 17 aprile

Si ricorda che tutti gli elettori che, per motivi di infermità, non possono recarsi presso il seggio elettorale, hanno la possibilità di votare presso il proprio domicilio.

Le procedure da seguire sono:

Inviare entro il 28 marzo 2016 una dichiarazione che chiede di votare presso la propria abitazione (il modello della dichiarazione è disponibile sull’albo pretorio on-line del Comune di Procida). Allegare alla dichiarazione

  • Un certificato medico rilasciato dall’ASL che riporti in modo corretto la norma e dichiari la situazione di infermità (almeno 60 giorni dalla data di rilascio del certificato) oppure un’infermità fisica che richieda una dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Il certificato non può avere una data precedente all’8 marzo
  • copia della tessera elettorale,
  • copia del documento di identità,

Il voto sarà raccolto dai componenti del seggio al quale fa riferimento la dimora dell’elettore;

Si vota dalle ore 07 alle ore 23 del 17 aprile 2016.

Per poter votare va, ovviamente, esibita la tessera elettorale e un documento di riconoscimento.

In caso di smarrimento di tessera elettorale si può chiedere un duplicato all’Ufficio Elettorale del Comune.

 

a cura della redazione di Vivere Procida

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Referendum sulle trivellazioni, si vota il 17 Aprile

Domenica 17 aprile 2016 si voterà per il referendum popolare abrogativo sulle trivellazioni dei fondali marini per l’estrazione di idrocarburi.

Il referendum propone l’abolizione del comma 17, terzo periodo, dell’articolo 6 del dlgs n. 152 del 2006, limitatamente alle parole: “Per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”, ed ha la seguente denominazione: “Divieto di attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in zone di mare entro dodici miglia marine. Esenzione da tale divieto per titolo abilitativi già rilasciati. Abrogazione della previsione che tali titoli hanno la durata della vita utile del giacimento”.

Il  quesito referendario è il seguente:

« Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, “Norme in materia ambientale”, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)”, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”? ».

In sostanza, i promotori del referendum chiedono agli elettori di cancellare la norma che consente alle società petrolifere di cercare e sfruttare giacimenti di  gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo. Infatti, sebbene le società petrolifere non possano più richiedere per il futuro nuove concessioni per estrarre in mare entro le 12 miglia, le ricerche e le attività petrolifere già in corso non avrebbero più scadenza certa.

Se vincerà il SI’, sarà abrogata la norma che prevede che le trivellazioni continuino fino a quando il giacimento lo consente.

Per l’approvazione della proposta di abrogazione contenuta nel quesito referendario è necessario  che:

–         partecipi alla consultazione la maggioranza (50%+1) degli elettori;

–         abbia votato per il SI’ la maggioranza di coloro che sono andati a votare.

Le operazioni preliminari degli uffici di sezione cominceranno alle ore 16 di sabato 16 aprile 2016. La votazione del 17 inizierà alle ore 7 fino alle 23; gli elettori che a tale ora si troveranno ancora nei locali del seggio saranno ammessi a votare.

L’elettore, per votare, dovrà esibire al Presidente di seggio la tessera elettorale personale e un documento di riconoscimento.

A cura della Redazione Vivere Procida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia utile
Cosa pensi di questo contenuto?
  • utile 
  • mediocre 
  • noioso 
  • bello 
  • interessante