Rossella Lauro

Il piano triennale delle opere pubbliche 

L’assessore ai lavori pubblici per legge ha uno strumento molto efficace
per poter lavorare e pianificare gli interventi: il piano triennale e
annuale delle opere pubbliche. La delega impone una programmazione, un atto
che viene approvato prima in giunta e poi in consiglio comunale. In questi
due anni e mezzo alcuni passaggi formali sono cambiati, ad esempio il nuovo piano deve essere incluso nel Documento Unico di Programmazione, ma il piano delle
opere resta un documento fondamentale per un’amministrazione che ha voglia
di lavorare in modo serio e concreto.

Il primo piano che ho letto, appena insediati, sembrava una lista dei desideri, difficili
da realizzare. Piano piano abbiamo lavorato affinchè il piano diventasse
sempre più coerente tra le esigenze del territorio e le possibilità di
finanziamento. Oggi possiamo dire che il piano pubblicato il primo marzo 2018 n. 51 con
delibera di giunta rispecchia il lavoro che vogliamo portare avanti nei
prossimi mesi.

I numerosi incontri con i cittadini, le varie segnalazioni, i confronti con
il gruppo politico avvenuti in questi due anni, oggi vedono un piano delle
opere comprensivo di tutti i bisogni espressi dai cittadini.

Ma non solo… Il piano vede un livello di progettazione alto, in molti casi
già con progetti esecutivi cioè con la possibilità di aprire cantieri in
caso di progetti finanziati.

I progetti presenti nel piano annuale e triennale sono n. 36  di cui n. 18 già
candidati su misure di finanziamento sia nazionali che regionali.

Le iniziative messe in campo e su cui contiamo di raggiungere almeno
l’obiettivo di ottenere il decreto di finanziamento riguardano varie opere,
diverse e necessarie allo stesso tempo.

Abbiamo accolto le numerose lamentele sulla pubblica illuminazione cercando
di presentare un progetto di riqualificazione dell’impianto legato alle
nuove tecnologie che vedono il risparmio energetico al centro delle
infrastutture; abbiamo accolto l’esigenza di migliorare il centro di
raccolta dei rifiuti completandolo e rendendolo più funzionale per le
nostre esigenze; abbiamo ascoltato i numerosi operatori turistici
preoccupati per l’arretramento della spiaggia della Chiaiolella e quindi
abbiamo presentato un progetto per il ripascimento dell’arenile; abbiamo
vissuto la fragilità del nostro territorio con i numerosi smottamenti dei
nostri costoni e abbiamo presentato numerosi progetti di messa in sicurezza
per il dissesto idrogeologico come: il costone della Chiaia, di Terra
Murata, del Faro, della Corricella…. Poi ci siamo occupati della bellezza
con l’ex convento di Santa Margherita Nuova nel tratto sottostante la
Chiesa acquisito nel 2016 dal Comune, è stata candidata l’ex Chiesa di San
Giacomo e abbiamo accolto l’esigenza di restaurare l’Abbazia per un
intervento di valorizzazione e riqualificazione della Chiesa di San Michele.

Dopo numerosi incontri con i ragazzi, dalla somministrazione di un
questionario, abbiamo rilevato le richieste che arrivano dai giovani del
territorio, e abbiamo candidato i diversi interventi: il centro
polifunzionale di via salette, la palestra della scuola media (legata al
progetto della Scuola Media, l’ultima scuola ancora non interessata dai
lavori), il campo sportivo e ricandidando la piscina comunale adeguandola
con le nuove tecnologie legate al risparmio energetico.

Abbiamo ascoltato le associazioni che si occupano della realizzazione dei
misteri candidando un progetto per la sistemazione degli spazi dove
svolgono le loro attività laboratoriali cercando di rendere quei luoghi più
funzionali e più belli

La Regione Campania ha attivato una piattaforma e in pochi giorni il Comune
ha inserito 10 progetti esecutivi negli ambiti proposti: messa in
sicurezza, restauro, riqualificazioni e rifunzionalizzazioni di beni
storici, risparmio ed efficientamento energetico e dissesto idrogeologico.

Ogni settimana sul mio profilo facebook avrò l’occasione di spiegare un
progetto approvato e candidato così da condividerne una parte dei dettagli.
Sarà questo un punto di partenza importante per migliorare e ampliare il
piano delle opere pubbliche del nostro territorio.

http://alboprocida.asmenet.it/allegati.php?id_doc=16120340&sez=p&data1=16/03/2018&data2=31/03/2018

 

Rossella  Lauro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

AVVISO PUBBLICO ELEZIONE DELL’ASSEMBLEA DEL “FORUM DEI GIOVANI”

Si rende noto che con Delibera di Consiglio Comunale n.6 del 12.2.2016 è stato approvato il Regolamento di disciplina del Forum dei Giovani per la partecipazione giovanile, in attuazione della Carta Europea della Partecipazione dei Giovani alla vita comunale e regionale e del “Libro Bianco della Commissione Europea: un nuovo impulso per la gioventù europea”;

Allo scopo di rendere democratica la partecipazione dei giovani di Procida a tale organo, si indicono, ai sensi dell’art.6 del suddetto Regolamento, per il giorno Domenica 8 aprile 2018 le elezioni per la formazione dell’Assemblea del Forum dei Giovani;

La consultazione si svolgerà tra liste diverse contenenti un numero minimo di 4 candidati e un numero massimo pari al numero di consiglieri da eleggere (9). I candidati devono essere residenti nel Comune di Procida ed avere un’età compresa tra i 15 e i 35 anni. Deve essere garantita la presenza di genere in misura di almeno un terzo. Ogni lista di candidati dovrà essere sottoscritta da 15 elettori;

Le liste saranno presentate con consegna presso l’Ufficio Giovani del Comune di Procida in Via Libertà, 12 II Piano, entro e non oltre le ore 12.00 del 15° giorno antecedente la data delle elezioni (scadenza giorno 23 marzo 2018). La modulistica predisposta dalla struttura incaricata dall’Amministrazione sarà disponibile presso l’Ufficio Giovani a partire da 30 giorni prima delle elezioni.

Hanno diritto di voto i cittadini residenti nel Comune di Procida con età compresa tra i 15 e i 35 anni.

La consultazione avverrà presso la Sala del Consiglio Comunale in Via Libertà, 12 – Procida. Il seggio resterà aperto dalle ore 9.00 alle ore 20.00 del 8 aprile 2018 e gli elettori dovranno essere muniti di un documento di riconoscimento valido.

Per qualsiasi informazione in merito alle consultazioni elettorali del Forum dei Giovani, l’Ufficio Giovani del Comune di Procida è operativo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00;

Per quanto non riportato dal presente Avviso si rinvia al Regolamento di disciplina del Forum dei Giovani approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.6 del 12.2.2016.

http://alboprocida.asmenet.it/allegati.php?id_doc=8110221&sez=&data1=08/02/2018&data2=09/04/2018

L’Assessore alle Politiche govanili

Rossella Lauro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Procedere a piccoli passi silenziosi ma necessari

procedere a piccoli passi silenziosi ma necessari

L’anno 2017 è stato caratterizzato da un intenso lavoro portato avanti dagli uffici e dall’ amministrazione, per evitare di restituire vecchi finanziamenti di lavori non terminati. Le comunicazioni ministeriali e regionali inviate al Comune non lasciavano molte alternative. L’unica via di uscita era dedicare tempo e lavoro per chiudere i finanziamenti del 2008/2009 ed evitare nuovi debiti per l’Ente.

Trasformare un problema in un’opportunità. Un esempio è il vecchio progetto del 2008 legato alla segnaletica turistica. Siamo andati a Roma, al Ministero dell’Interno, e abbiamo spiegato la nostra situazione finanziaria. Dopo una lunga chiacchierata, ci hanno dato fiducia e proposto di terminare i lavori, con la somma che dovevamo restituire, entro il mese di dicembre dell’anno 2017.

E così da un bel problema abbiamo colto l’occasione per riqualificare il territorio. L’esigenza, che si sposava perfettamente con questo progetto, era quella di migliorare la segnaletica turistica e così abbiamo immaginato delle tavole e dei nuovi cartelli distribuiti per l’isola.

Ciò ha comportato una concentrazione di forze ed energie su vecchie iniziative ma modellate sulle nuove esigenze del territorio.

Nel frattempo emergevano nuove richieste: formulare degli accordi con il territorio per la gestione degli spazi pubblici. In modo particolare ci siamo occupati del Protocollo di Intesa firmato con l’associazione Casa di Graziella, delle convenzioni per l’utilizzo del campo sportivo, l’accordo per la gestione di via Salette. Iniziative che hanno visto gli amministratori, sensibili ad alcune situazioni, partecipare ad incontri con le associazioni ed il territorio per trovare le soluzioni più adatte alla nostra comunità.  

Processi lunghi ma necessari per arrivare tutti insieme all’obiettivo comune.

Purtroppo non possiamo fare finta di non avere un passato, ingombrante e limitante, per esempio abbiamo dovuto faticare per avere il mutuo per il campo sportivo data la nostra situazione finanziaria.

Ciò non ci ha scoraggiati e ci fa andare avanti. Ascoltare il Sindaco rispondere ai vari interlocutori ministeriali o di enti finanziatori: “Mi prendo io la responsabilità” da forza, speranza.

“Responsabilità” una parola che, dopo 30 mesi di amministrazione, è al centro del nostro lavoro per ricucire e aggregare i fili di un tessuto fragile e prezioso allo stesso tempo.

Il 2018 vedrà una serie di lavori pubblici chiudersi, mentre altri come il metano andranno rivisti e ricontrattati con la nuova società.

Il nostro impegno continuerà ad essere alimentato dalla forza dei giovani che timidamente si avvicinano alla cosa pubblica incuriositi dai meccanismi della pubblica amministrazione.

Un bel gruppo di ragazzi continua a formarsi sull’europrogettazione creando occasioni di scambio e di confronto cercando delle opportunità e delle risorse per il nostro territorio.

Il mio motto del 2018 è: “I giovani al centro dell’isola” la nostra speranza e la mia motivazione.

Rossella Lauro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Firmato l’accordo per riqualificare il Campo sportivo: i percorsi partecipati raggiungono gli obiettivi.

accordo per riqualificare il campo sportivo
I lavori al campo sportivo sono il frutto di un lavoro di
partecipazione della comunità che ha inizio qualche mese fa e ha visto
molte persone coinvolte.

La settimana scorsa un gruppo di volontari ha terminato i lavori di
pulizia e riqualificazione del campo sportivo M. Spinetti.

Ma facciamo un passo indietro e raccontiamo il percorso intrapreso tra
amministrazione e cittadini: un incontro tra persone appassionate di
sport e della propria isola con un unico obiettivo “Restituire il
campo sportivo ai giovani”.

Era il mese di maggio quando un gruppo di cittadini mi invitava a
visitare il campo sportivo facendomi rilevare la trascuratezza e
l’incuria presente nel luogo più frequentato dai bambini e dai giovani
dell’isola.

Non avendo, tra le priorità della nostra amministrazione,  in progetto
lavori pubblici dedicati all’impianto sportivo decidiamo, insieme al
delegato allo Sport Gianni Scotto di Carlo,  di creare un tavolo di
lavoro composto da amministratori, associazioni  sportive
dilettantistiche e cittadini appassionati di sport, con l’obiettivo di
trovare una soluzione e migliorare le condizioni del campo sportivo.

La prima proposta e’ stata quella di organizzare il Torneo Isolano
dedicando il ricavato del contributo delle squadre all’acquisto di
beni necessari per l’impianto. Il Comitato spontaneo del torneo
isolano ad agosto ha donato € 2.500,00 al Comune di Procida e a breve
la struttura verrà dotata di un defibrillatore e di nuove lampade per
migliorare la visibilità notturna del campo.

Successivamente, nel mese di settembre, un gruppo di volontari ha
iniziato a frequentare il campo sportivo per riqualificare gli
spogliatoi. Con una donazione anonima in beni materiali del valore di
€ 2.000,00, la settimana scorsa, sono terminati i lavori dei nostri
volontari che con passione, professionalità e caparbietà hanno portato
avanti un’iniziativa importante per i bambini e i giovani dell’isola.

Vogliamo ringraziare  in modo particolare la persona che ha
organizzato e coordinato i lavori: l’instancabile Carmine Sabia.
Insieme a lui hanno contribuito: Pino e Ciro Lamina, Ciro Aurelio,
Gianni Trapanese, Vincenzo Scotto di Gregorio, Mariano Amalfitano,
Vincenzo e Salvatore Sabia, Antonio e Giuseppe Catastone Lubrano
Lavadera, Aniello Manzueto.

I lavori che hanno eseguito sono stati: lo smaltimento dei rifiuti
ingombranti (lavatrici, asciugatrici,frigoriferi,materassi, porte da
calcio dismesse, reti per porte, ferraglia e tanto altro) per un
totale di 4 furgoni della Tekra che ha contribuito all’operazione; la
pulizia di 100 metri di canaletta per lo smaltimento delle acque
piovane bloccate dal  fango e dai piccoli pallini gommosi prodotti dal
manto, la pitturazione di tutti gli spogliatoi ma sopratutto la
pulizia di tutti i vani doccia, lavandini, WC e pareti mattonellate;
sono state pitturate e  ricondizionate tutte le panche interne negli
spogliatoi, sono stati pitturati box e sgabuzzino, sono state
ripristinate le cassette antincendio. Nello specifico, grazie alla
professionalità di Ciro Aurelio e’ stato ripristinato l’impianto
idraulico ed elettrico, grazie a Pinuccio Lamina sono state sostituite
150 mattonelle sporche e usurate interne agli spogliatoi, in più sono
state acquistate le mattonelle esterne che mancavano. Inoltre è stata
messa in sicurezza la pavimentazione in alcuni punti con materiale
antisdrucciolo, e’ stato rivestito tutto il cordolo perimetrale del
campo da gioco con materiale che attenua i colpi, grazie in questo
caso ai fratelli Alfonso e Michele D’Auria autotrasporti che si sono
fatti carico della commessa. Si ringrazia la ditta edile Badalucci che
ha contribuito con lo smaltimento dei materiali di risulta. Si è
voluto rendere l’ingresso del campo sportivo più pulito e quindi è
stato pitturato l’ingresso al campo.

Sono stati posizionati i contenitori per la raccolta differenziata
sugli spalti per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e
dell’impianto. Infine, anche il bagno dedicato al pubblico e’ stato
pulito e pitturato. Si ringrazia anche la Sap per il supporto nelle
varie operazioni.

Il lavoro portato avanti durante la stagione agonistica in corso e’
stato complesso e articolato per l’organizzazione dei tempi e la
divisione degli spazi molto ristretti che hanno ritardato alcune
operazioni  necessarie per la sicurezza e la salute delle nuove
generazioni.

Nel frattempo, come amministrazione ci siamo preoccupati di
regolarizzare l’accesso al campo attraverso un regolamento ed una
tariffa per pagare le spese dei consumi. Abbiamo cercato
un’opportunità per rifare il manto ormai usurato dall’utilizzo. A fine
novembre abbiamo inoltrato la richiesta al credito sportivo e ieri,
venerdì 29 dicembre, abbiamo ricevuto la comunicazione che tanto
speravamo: siamo stati ammessi al finanziamento e abbiamo sottoscritto
il contratto che vedrà i lavori realizzati entro il mese di agosto del
prossimo anno.

Ognuno ha fatto la sua parte contribuendo alla riuscita di una grande
operazione che ha visto pubblico e privato collaborare per il
territorio, per restituire in modo dignitoso il campo sportivo alla
comunità.

Rossella Lauro

Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

1° Compleanno Punto Lettura di Procida

Punto lettura Procida

 
Domenica 1 dicembre alle ore 16.30 presso la ex Chiesa di San Giacomo si festeggerà il primo compleanno del Progetto Nati per LeggerePunto di Lettura Procida
Il pomeriggio vedrà i protagonisti indiscussi del progetto, bambini dai 0 ai 6 anni, insieme alle proprie famiglie e alle volontarie di Nati per Leggere, uniti nella condivisione della lettura di nuove storie e insieme verrà spenta la prima candelina. 
Non mancheranno le sorprese per festeggiare insieme un anno di attività. 

 

Vi aspettiamo
 
Rossella Lauro
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

Politiche giovanili: i prossimi ambiziosi progetti

Il progetto per le politiche giovanili è racchiuso in un piano partecipato in cui sono state inserite tutte le richieste pervenute a seguito degli incontri che si sono susseguiti con i ragazzi. 
 
Il documento è stato approvato in giunta (DEL G M N° 202 del 22.11.2016 OGGETTO:Approvazione Piano per le Politiche Giovanili – Anni 2015-2020) e ha come obiettivi principali due questioni che abbiamo a cuore: la formazione e l’occupazione giovanile
 
Successivamente si è passati dalla teoria alla pratica: gli obiettivi si sono trasformati in vere e proprie opportunità. 
 
Sabato 22 luglio alle ore 10.30 è previsto un incontro pubblico con i ragazzi e tutta la cittadinanza in cui si parlerà di Garanzia Giovani, del progetto formativo sull’Europrogettazione e del finanziamento ottenuto con il Bando BenEssere Giovani. 
 
Ci prepariamo ad un anno pieno di occasioni concrete sia di workshop che di stage lavorativi in aziende che daranno la possibilità ai giovani di misurarsi con il mondo del lavoro. 
 
Rossella Lauro
Cosa pensi di questo contenuto?
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • interessante 
  • bello 

L’Assessore Rossella Lauro: “Una Buona Opera Pubblica parte da una Buona Progettazione”

COMUNICATO STAMPA
COMUNE DI PROCIDA

 

L’Assessore ai Lavori Pubblici Rossella Lauro ha rilasciato una dichiarazione, rivelando importanti novità: «Nel settembre scorso il Comune di Procida ha avanzato domanda di ammissione a un mutuo dalla Cassa Depositi e Prestiti per pagare i progetti relativi alle seguenti opere: costoni Terra Murata e Corricella, riqualificazione impianto pubblica illuminazione, valorizzazione dei beni culturali (Palazzo d’Avalos). Questo tipo di mutuo è previsto dal Fondo di Rotazione per la progettazione della Regione Campania. Si tratta di un prestito da restituire in 7 anni.  Le nostre proposte sono state tutte ammesse, ma, per questa prima fase, non siamo tra i primi destinatari del fondo».

«Continuo ad affermare che una Buona Opera Pubblica parte da una Buona Progettazione. E sosterrò sempre la Politica che investe per aiutare i piccoli Comuni nelle progettazioni della Grandi Opere. I nostri progetti sono molto ambiziosi ma necessari. Non ci interessa presentare progetti solo per avere un finanziamento da inserire nel curriculum o per fare “scena”. La nostra scelta è quella di rispondere ai concreti e veri bisogni del territorio (come ad esempio i costoni), e questo può avvenire solo con una progettazione seria e di livello». 

«Colgo l’occasione per ringraziare il gruppo di minoranza consiliare perché mi da l’opportunità di raccontare e specificare meglio le nostre azioni politiche. Mi dispiace per la continua pubblicazione di informazioni distorte che arrivano dal gruppo Per Procida, soprattutto perché sono stati amministratori fino a poco tempo fa e dovrebbero conoscere bene la differenza tra “prestito” (come in questo caso) ed un “finanziamento“. Probabilmente fa parte del gioco. Al quale, però, non mi vedranno mai partecipare»

A cura della Redazione di VivereProcida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • bello 

Rossella Lauro: «L’Assessore ha il compito di tutelare il cittadino ed il bene pubblico»

Essere amministratori comunali oggi è un compito impegnativo, carico di responsabilità, che sottopone ad una dura prova la passione politica e la capacità di decidere e di gestire.

Il ruolo che oggi ricopro dà fastidio a molte persone. Non mi aspettavo un’ottima accoglienza ma neanche denigrazioni e falsità. Sono stata eletta a 32 anni, senza esperienza politica pregressa e con una delega che simboleggia una rottura netta con il passato. Per la prima volta un Sindaco scommette su un Giovane. Per la prima volta le Politiche Giovanili e la promozione del territorio vengono date ad un Assessore. Dopo mesi, guarda caso, viene fatta la stessa scelta politica in Regione Campania, segno di una direzione che lavora in parallelo sugli stessi obiettivi.

Ho trascorso i primi mesi ad osservare molto i meccanismi della Pubblica Amministrazione e sono andata a chiedere aiuto per avere un supporto ed una formazione adeguata al ruolo che ricopro. Infatti oggi faccio parte sia del Training Camp Giovani Menti-Mentori dell’ANCI Campania, sia del Forsam V (Scuola ANCI per Giovani Amministratori) che mi vede impegnata in un percorso formativo a Roma  fino al mese di marzo.

Ciò mi permette di approfondire le nuove leggi su più aree e di portare alcuni esempi che riguardano la nostra isola per cercare le soluzioni migliori e più vantaggiose. Lo scambio e il confronto con altri amministratori e collaboratori dell’ANCI mi dà la possibilità di crescere e trovare nuovi modi per raggiungere gli obiettivi che la nostra Amministrazione si è posta.

Non trovo un atteggiamento simile sul nostro territorio, nella nostra comunità. Continuo a leggere comunicati, post su facebook, interrogazioni in cui si fa passare il messaggio che l’Assessore ai Lavori Pubblici dovrebbe essere il direttore dei lavori, la ditta che svolge le opere, il responsabile del procedimento, il supporto al responsabile del procedimento, il responsabile dell’ufficio tecnico, l’operaio, o addirittura avere competenze tecniche come essere un architetto, un ingegnere, un geologo, un geometra,  ecc…

Vorrei solo ricordare che tutti i ruoli citati (e non sono neanche tutti) sono le figure individuate e pagate per far sì che un progetto venga messo in opera  come previsto dal bando rispettando la legge.

L’Assessore ha il compito di tutelare il cittadino ed il bene pubblico, cioè l’Interesse Pubblico. La  delega è di natura politica essenzialmente con il compito di sovrintendenza, stimolo  e controllo dei lavori. Nello specifico l’Assessore svolge attività di impulso e collaborazione per la verifica dell’attuazione degli interventi e degli obiettivi prefissati con i rispettivi uffici facendo riferimento alle figure del Segretario Generale e dei responsabili degli uffici (art. 48, c. 2, TUEL, Testo Unico degli Enti Locali).

Voglio citare le parole del Testo Unico degli Enti Locali e del Testo Unico del Pubblico Impiego perché creare confusione e non essere corretti nel dare informazioni è un grave danno che si produce sulla popolazione e si offende l’intelligenza del cittadino.

Ma come si traduce tutto questo in azione? Nello specifico continuerò ad informare i cittadini rispetto alle attività che mettiamo in campo con lettere, comunicati, presentazione del progetto porta a porta, incontri pubblici; non mi stancherò di convocare tavoli tecnici con più società per coordinare i lavori sul territorio nel modo migliore possibile in termini di efficacia ed efficienza dando risposte a problemi ventennali che non sono mai stati risolti (esempio: quando bisogna intervenire con i lavori di metanizzazione in una zona raccolgo tutte le segnalazioni pervenute e indirizzo l’intervento cercando la causa di infiltrazioni ventennali), condividerò il cronoprogramma dei lavori con gli altri amministratori per non creare concomitanze di eventi sul territorio (esempio: dovevamo iniziare i lavori nel borgo di Terra Murata ma aspetteremo l’inaugurazione dell’apertura dell’ex Carcere e la Festa del Vino), e non abbandonerò il ruolo di indirizzo e di impulso nei riguardi dell’ufficio tecnico affinché vengano seguite questioni che abbiamo a cuore, in primis il Waterfront.

Ma questa è un’altra storia che racconterò nel prossimo incontro pubblico che si terrà domani, giovedì 3 novembre, presso la ex Chiesa di San Giacomo alle ore 19.00.  

Noi non dobbiamo difendere nessun professionista ma abbiamo il Dovere di tutelare i Cittadini.

Rossella Lauro

(L'Assessore ai Lavori Pubblici, alle Politiche Giovanili e alla Comunicazione e Promozione del Territorio Rossella Lauro)

(L’Assessore ai Lavori Pubblici, alle Politiche Giovanili e alla Comunicazione e Promozione del Territorio Rossella Lauro)

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • bello 

Secondo incontro dell’Amministrazione con la cittadinanza

selfie-la-procida-che-vorrei

Ieri 13 ottobre 2016, nella ex Chiesa di san Giacomo si è svolto un secondo incontro dell’Amministrazione con la cittadinanza. Presenti il Vice Sindaco Titta Lubrano Lavadera e Sara Esposito, Consigliera Delegata per il verde e decoro.  Entrambe hanno aggiornato i presenti sulla realtà ambientale e sulle iniziative svolte nell’ambito del progetto “decoro”. Logicamente grande spazio è stato dato alla raccolta rifiuti solidi urbani  e ai problemi ad essa connessi, soprattutto in merito alla formazione dei cittadini alla raccolta differenziata, oggi giunta al 76%, e all’incidenza economica molto alta sul bilancio comunale, con un costo complessivo di 3 milioni e 200 mila euro all’anno.

Sara Esposito ha potuto dare le linee metodologiche del suo lavoro con un gruppo di volontari per il “decoro” che si riunisce ogni settimana e che punta prevalentemente alla formazione dei ragazzi.

Sono emerse alcune critiche  da parte del  pubblico presente,  accolte positivamente dall’Amministrazione, in particolare si chiedeva una maggiore attenzione alla pulizia delle strade, delle spiagge anche in autunno, ma soprattutto un impegno più deciso sul problema traffico in quanto esso è strettamente legato alla salute dei cittadini.

Considerato  il ridotto numero di dipendenti comunali, emergeva la necessità dell’impegno di cittadini volontari  che oggi hanno la possibilità di impegnarsi per le necessità comunali, in quanto il Consiglio comunale ha deliberato in merito approvando un regolamento speciale.

E’ emersa inoltre la realtà più nuova dal punto di vista sociologico che la nuova Amministrazione sta adottando.

Il cittadino era abituato nel passato  a rivolgersi al Sindaco essenzialmente per i propri interessi, per risolvere i propri problemi, al di là di quelle che erano le esigenze collettive.  Il benessere dell’intera collettività, la dimensione comunitaria non erano sempre a fuoco. Oggi Raimondo Ambrosino e la sua squadra hanno preso un impegno forte e di grande responsabilità, che  punta ad un inversione di tendenza rispetto al  modo consueto di intendere il rapporto tra cittadini e politici: sulla base dei diritti fondamentali sanciti dalla nostra Costituzione occorre aiutare i procidani a declinare le necessità dell’intera collettività e i processi di attuazione per soddisfare tali necessità, per realizzare lo scopo dei ogni azione politica che è il bene comune.

Perché questo possa attuarsi è necessario ritrovare  uno spirito unitario per puntare a questo bene comune che non è mai la somma di beni personali. Un lavoro nuovo e non facile che si potrà realizzare solo a condizione che tutte le agenzie educative del territorio accolgano l’invito del Sindaco per promuove ad ogni livello questo spirito comunitario.

Certamente l’incontro, vissuto con estrema sincerità e franchezza sia da parte degli Amministratori sia da parte del pubblico  ha sottolineato molto la novità dell’attuale impegno politico , ma anche evidenziato quelle eventuali resistenze da sconfiggere.

Il dibattito rimane aperto e viene rimandato al terzo appuntamento che ci vedrà tutti proiettati sui lavori pubblici e sulle politiche giovanile con l’Assessore Rossella Lauro.

A cura di Vivere Procida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia interessante
Cosa pensi di questo contenuto?
  • interessante 
  • mediocre 
  • noioso 
  • utile 
  • bello 

Intervista all’Assessore Rossella Lauro: Il bene comune è il bene di tutti, cioè di Ciascuno

una foto dell'assessore Rossella Lauro

E’ in atto una sorta di delirio mediatico teso a distruggere tutto, a inficiare tutti, in un’ottica politica “io perdo… tu perdi” non rendendosi conto che non colpiscono l’Amministrazione ma i cittadini stessi, in quanto è un attacco alla coesione sociale, alla convivenza civile, al rispetto delle idee diverse, al confronto dialettico.

Il cittadino come reagisce?

Ho fiducia nella gente. Se vogliono continuare a raccontare bugie, facciano pure, noi continueremo a spiegare le nostre ragioni supportandole con fonti concrete, e informando costantemente i cittadini dell’azione amministrativa. Pensare però che la politica si faccia con “scontri a prescindere” significa impedire la crescita democratica del paese. Se l’Italia versa in condizioni politiche incerte e pericolose è proprio perché a tutti i livelli si privilegio lo scontro. Abbiamo proposto al paese, nel nostro programma elettorale, una ricomposizione di una politica di alto profilo con il rispetto delle minoranze, ma questo discorso accettato dal territorio non è stato ancora accettato da chi si è trovato a gestire la minoranza. Di qui un rapporto non facile con i consiglieri di minoranza i quali pensano di trovare visibilità sparandoci addosso. Confido nell’intelligenza dei procidani, nella loro sana coscienza critica.

Leggiamo infatti nei vostri confronti giudizi di incapacità, di immobilismo, di inefficienza.

Lavoriamo  tutti i giorni per ogni singola attività che dobbiamo portare a termine, consapevoli, e questo devono saperlo tutti i cittadini, che ci ritroviamo con 30 anni da ricostruire e ordinare per le numerose mancanze amministrative. Errori grossolani che oggi rallentano una macchina burocratica già appesantita dalle numerosi leggi e dai passaggi istituzionali come solo noi italiani riusciamo a fare.

Questo clima di contrapposizione potrà essere arginato o quanto meno ridotto?

Lo speriamo tutti. Personalmente credo nella Politica con la P maiuscola fatta di valori; lo abbiamo affermato in campagna elettorale e continuiamo a farlo. Ci sarà sicuramente qualcuno che dall’esterno cercherà di rompere la coesione interna della nostra squadra. Ma, ne sono certa, i valori che ci hanno portati a lavorare insieme ci aiuteranno a non cedere a tentazioni scissionistiche. Il confronto tra noi tutti è continuo e le scelte fino ad oggi sono state sempre condivise. Il bene comune è il bene di tutti, cioè di Ciascuno. E la ricerca del bene comune è appannaggio di Maggioranza e Minoranza, nel rispetto dei ruoli istituzionali.  Per troppo tempo ci si è impegnati nel dividere, creare fazioni, gruppi “contro”, tutto ciò non ha portato e non porta da nessuna parte se non all’autodistruzione. Unirsi, confrontarsi, dialogare, ascoltare, proporre alternative per costruire: questi sono i valori che possono far crescere un’isola tanto trattata male, tanto sottovalutata.

Anche nei giovani c’è questa contrapposizione?

Un esempio è l’iniziativa Omaggio a Procida. I ragazzi, durante i primi incontri organizzativi, nell’elaborare un progetto su Procida paradossalmente si mostravano perplessi sui motivi per cui un turista avrebbe dovuto scegliere la nostra isola per la propria vacanza. Un atteggiamento che ci ha sorpreso e amareggiato allo stesso tempo. Ci dicevano: “Perché i turisti  dovrebbero  venire a Procida, che cosa abbiamo qui? Cosa dovrebbero vedere?”.  Ovviamente non è colpa loro. Se pensano in questo modo vuol dire che noi adulti stiamo sbagliando da qualche parte. Come nuova classe dirigente, abbiamo quindi il dovere di invertire la rotta, di dare piena consapevolezza a questi ragazzi anche del meraviglioso posto in cui vivono. Dalla conoscenza del luogo dove si è nati e dove si cresce, parte tutto. E poi, con meravigliosa sorpresa, abbiamo constatato che il successo del primo week end lo dobbiamo proprio ai giovani, ai tanti ragazzi che con curiosità sono andati oltre il loro scetticismo, dedicando sabato e domenica a questa iniziativa. Il tessuto sociale è quindi vivo. Dobbiamo lavorare accanto a loro per il bene delle future generazioni, e quindi del futuro della nostra comunità. Anche questo è il compito della vera politica.

Questa è l’azione che tutti i giorni portiamo avanti. Con noi la casa comunale ogni giorno è aperta alla popolazione: incontri con gruppi di persone legati da un interesse specifico che hanno voglia di guardare Procida con altri occhi, di mettersi in gioco sperimentando alternative, di intraprendere percorsi di crescita in cui i protagonisti sono loro stessi come cittadini, come professionisti, come genitori, come figli… 

A cura di Vivere Procida

La maggior parte delle persone pensa che il contenuto di questo articolo sia utile
Cosa pensi di questo contenuto?
  • utile 
  • interessante 
  • noioso 
  • bello 
  • mediocre